InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

L'incredibile caso

Marina non è la "mamma killer"
Scagionata dalla genetica dopo 3 anni

(fonte: Wikicommons)


Marina Addati non è una mamma killer. Dopo 36 mesi in carcere, arriva la sentenza di assoluzione del Tribunale di Napoli per la donna di 32 anni accusata di aver avvelenato le sue due figlie di tre mesi e tre anni somministrando dosi letali di farmaci.

Dopo due anni di carcere è arrivata la perizia di un genetista a scagionarla, confermando la sentenza di luglio del Tribunale di Roma: le bambine avevano una rara malattia genetica che impediva il corretto smaltimento dei principi attivi dei medicinali. Secondo i giudici, la madre non aveva le conoscenze necessarie per mettere in atto un piano criminale.

La vicenda è iniziata nel novembre 2015 quando la mamma portò sua figlia di 36 mesi in condizioni gravissime all'ospedale Santobono di Napoli. I medici diagnosticarono erroneamente un caso di epilessia e le somministrarono farmaci, ma le condizioni non migliorarono.

A distanza da un mese dal primo ricovero, i medici trovarono ancora tracce di medicinali nel sangue della bambina.

L'anno seguente arrivò il turno della seconda figlia, di tre anni, che fu ricoverata con un eccesso di ammoniaca nel sangue. Tre sospetti che hanno portato il personale medico a non avere più dubbi: era un caso di avvelenamento. La madre fu quindi subito denunciata e arrestata, oltre a veder revocata la potestà genitoriale.

Durante i mesi nel carcere di Pozzuoli, la donna sarebbe stata ripetutamente aggredita dalle altre detenute e non ha mai potuto allattare la terza figlia, che ha partorito durante i primi mesi del periodo di detenzione. La vicenda giudiziaria, però, non si è ancora conclusa e la mamma dovrà aspettare ancora un po' di tempo prima di riabbracciare le figlie. Dopo essere stata assolta per l'accusa di avvelenamento, adesso si attende la decisione sull'annullamento della revoca della responsabilità genitoriale.

Federico Norberto Quagliuolo

[28.11.2019 - 15:27]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0