InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Buon compleanno!

Auguri a Maria De Filippi
58 candeline per la "regina" della Tv

Maria De Filippi


Queen Mary compie 58 anni. No, non è nessuna regina di qualche paese sperduto, né si tratta di una qualche monarca europea. Oggi si celebra il compleanno di Maria de Filippi: conduttrice, autrice e innovatrice televisiva, è il volto stra-noto che accompagna ogni giorno gli italiani con le sue trasmissioni. Il suo modo di fare televisione si è modellato negli anni: scendendo sempre di più verso il basso - per i detrattori - o assecondando sempre più le richieste dei suoi fan - per i sostenitori.

Nata a Milano nel 1961, Maria De Filippi si laurea in Legge. Il suo sogno, ha raccontato, era quello di diventare magistrato; poi, però, il destino ha scelto una strada diversa. Nel mondo della televisione arriva per caso, come lei stessa ha ammesso, grazie al matrimonio con Maurizio Costanzo, storico giornalista e inventore (o meglio, importatore) del talk show in Italia.

Inizia ad avvicinarsi al piccolo schermo come autrice. Nel 1992 sostituisce Lella Costa alla conduzione del programma "Amici", un talk per giovani. Il successo è tale che il programma si porta a casa due Telegatti, facendo crescere la popolarità della conduttrice.

Gli anni successivi, invece, la vedono al timone di una nuova produzione: "Uomini e donne", un programma nato per risolvere conflitti familiari ma che, come ben sappiamo, cambierà volto a partire dagli anni 2000. Sempre all'inizio del nuovo millennio, nasce anche il suo programma di punta, "C'è posta per te", un format in cui la gente si ritrova, si chiarisce e fa pace, inseguendo un po' le ceneri di "Carramba che sorpresa".

Poco dopo è il turno di "Saranno famosi": il primo talent show italiano come lo intendiamo oggi. Nell'edizione successiva il nome, per problemi di diritti d'autore, diventa "Amici di Maria de Filippi". La sola presenza della conduttrice diventa un marchio di qualità. La De Filippi non è soltanto una conduttrice. Nel corso degli anni fonda la sua società di produzione "Fascino" di cui detiene il 50% delle quote che cura ogni suo programma (e non solo). La società, od oggi, ha un fatturato di 65milioni di euro all'anno.

Schiva e riservata nella vita privata, Maria De Filippi ha basato la sua carriera sul racconto delle storie altrui.

Nonostante abbia dettato, e detti ancora, la televisione italiana, non sono pochi a lesinare polemiche per Maria De Filippi definendola "trash", colpevole di aver avvicinato, anzi, portato in televisione, personaggi senza nessun tipo di talento. Grazie al suo "Uomini e donne" è nato il termine "tronista", inteso come belloccio magari tendente all'ignoranza che cerca l'anima gemella senza rinunciare a sceneggiate e lacrimoni. Ha sfornato grazie ad Amici cantanti che hanno dominato le classifiche, come Alessandra Amoroso, e ha fatto diventare "di casa" i ballerini.

Il suo merito è stato quello di saper rinnovare il linguaggio del mezzo televisivo: è passata dai suoi balletti (poco aggraziati) con il ballerino albanese Kledi a uno stile più rigoroso, ha portato l'amore fra anziani nella fascia pomeridiana, regalando, a modo suo, un po' di spensieratezza.

A chi la critica risponde sempre che i personaggi che porta in tv esistono sul serio, lei li mette solo davanti alla telecamera. E in fondo, ci piace così.

Elvira Iadanza

[5.12.2019 - 15:41]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0