InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

20 anni di Pikachu

Quando Pokemon arriv˛ in Italia
E la saga torna con un remake giocabile


Venti anni fa Pikachu sbarcava su Italia 1. Era il 10 gennaio 2000 quando and˛ in onda il primo episodio di Pokemon, adattamento cartoon del celeberrimo videogioco giapponese. Da allora, almeno una volta tutti i nati negli anni '90 hanno sognato di essere Ash Ketchum e di vincere la Lega di Kanto o di essere Misty e di andare in giro per il mondo con un Togepi in braccio. E come non provare un po' di simpatia per il Team Rocket, il trio di cattivi dal cuore d'oro, composto da Jessie, James e Meowth e destinato a "ripartire alla velocitÓ della luce", nonostante gli elaborati piani malefici per conquistare la fiducia del capo Giovanni.

Soprattutto nelle prime due saghe - quelle ambientate nelle regioni di Kanto e Johto - Pokemon ha emozionato un'intera generazione, con episodi spesso commoventi. ╚ il caso di Addio Pikachu, la puntata della prima stagione in cui Ash, tra le lacrime, cerca di convincere il suo amato "topo giallo" a restare a vivere in un bosco abitato dai suoi simili, ma riceve un secco rifiuto. Per Pikachu Ŕ pi¨ importante viaggiare con il suo migliore amico umano e aiutarlo a diventare "maestro di Pokemon". Venti anni dopo, il giovane Ketchum ci sta ancora provando e, a ogni saga, sembra sempre pi¨ vicino alla vittoria della Lega Pokemon.

Bisogna essere onesti, per˛: da quando Misty Ŕ tornata a Celestopoli dopo la fine del viaggio a Johto, l'anime ha perso qualcosa in qualitÓ. Anche perchÚ, al termine di quella saga, il cartoon ha detto addio anche a Gary Oak, lo storico rivale di Ash, battuto dal protagonista in un maxi-episodio della quinta stagione trasmesso da Italia 1 in quattro parti e ricco di cliffhanger che hanno tenuto i fan con il fiato sospeso per una settimana intera.

Il fascino di Pokemon tra i bambini di oggi vive soprattutto grazie agli omonimi videogame. E in quel campo, effettivamente, il brand non perde un colpo. Ultimo annuncio, proprio ieri pomeriggio, il ritorno della saga Mystery Dungeon, con un remake giocabile su Nintendo Switch e disponibile in Giappone nei prossimi mesi. Eppure, la generazione "Nineties", che giocava a Pokemon Rosso e Blu sul Game Boy in bianco e nero, che aveva paura di MissingNo, che Ŕ andata al cinema a vedere La Forza di Uno con la colonna sonora italiana di Laura Pausini, non pu˛ non guardare con nostalgia a quegli anni d'oro del brand Pokemon.

Adesso Pokemon va in onda su K2, nei videogiochi della saga Sole e Luna non c'erano neanche le iconiche palestre e Pikachu al cinema non ci va pi¨. Ma chi Ŕ nato negli anni '90 si emoziona ancora se si imbatte nel "topo giallo" durante una sessione di zapping televisivo.

Michela Curcio

[10.1.2020 - 12:41]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

ę 2003/20 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0