InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Le istituzioni

"Ricordare le Foibe
un imperativo morale"


"Una sciagura nazionale" così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha definito l'eccidio delle Foibe che si celebra oggi con il Giorno del Ricordo. La data della celebrazione venne fissata nel 2004 per commemorare gli infoibaiti e le migliaia di abitanti dell'Istria, della Dalmazia e di Fiume cacciati dalle loro case e perseguitati fra l'8 settembre del 1943 3 il 10 febbraio 1947 per volontà delle milizie della Jugoslavia di Tito, proprio all'indomani della II Guerra Mondiale.

Il nome del massacro delle foibe deriva dai grandi inghiottitoi carsici che nella Venezia Giulia vengono chiamate foibe e in cui furono gettati molti dei corpi delle vittime.

Per molti anni questa pagina di storia italiana è stata dimenticata, ma, ormai da 16 anni, ogni anno l'eccidio viene ricordato.

In particolare oggi è stata posta una corona di alloro al monumento della Foiba di Monrupino (Trieste). La cerimonia solenne, poi, al Sacrario della Foiba di Basovizza alla presenza anche del ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà e del governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga.

A Roma deposta una corona all'Altare della Patria. E a Palazzo Madama, alle ore 16, un momento di raccoglimento alla presenza dei presidenti di Senato e Camera. Proprio la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, ha dichiarato: "Ricordare le foibe, ricordare le decine di migliaia di vittime, ricordare l'esodo e la tragedia di centinaia di italiani cacciati dalle proprie terre, è un imperativo morale e un insegnamento fondamentale da trasmettere alle future generazioni".

Elvira Iadanza

[10.2.2020 - 12:57]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0