InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Napoli negata

Anche i gatti aspettano
che la Floridiana riapra


Chiusa dal 23 dicembre, la Villa Floridiana, il parco pubblico del quartiere Vomero, a Napoli, non è stata ancora riaperta. Oltre alla protesta dei cittadini e dei comitati che parlano di una importante risorsa negata al quartiere e ai turisti se ne aggiunge una particolare.

Fra le centinaia di avventori che ogni giorno si ritrovano un cancello chiuso e che impedisce di godere di una delle viste più romantiche della città, però, ci sono anche gli inquilini storici del parco. Sono i gatti della colonia felina della Villa Floridiana. Come mostra la foto, infatti, i poveri micetti sono fuori dal cancello. Una protesta bianca, degna di quella dei loro più famosi ispiratori: i 44 gatti della celebre canzone dello Zecchino d'Oro.

Non sappiamo ancora quale mozione sindacale presenteranno ora che sono rimasti privi delle coccole dei frequentatori del parco, e forse anche di crocchette. Ma, la foto è di una tenerezza unica.

Il parco è stato chiuso, ricordiamolo, in pieno periodo natalizio, a causa della caduta di alcuni alberi, su cui però è calato anche il silenzio.

A far infuriare la popolazione è stato il piccolo cartello affisso davanti al cancello principale, che non annuncia nessuna data di riapertura o dei lavori che si stanno svolgendo.

Una chiusura che ha lasciato di stucco anche i turisti che si sono ritrovati davanti al cancello sbarrato.

Niente paura però ora che alle proteste collettive, si aggiungono loro, gli animali più famosi dei social: i gattini riusciranno nell'ardua impresa di far riaprire il parco perduto?

Elvira Iadanza

[12.2.2020 - 13:02]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0