InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Il popolo della Rete

Coronavirus, De Luca eroe dei social
Sul web impazzano i meme del Governatore

Il presidente Vincenzo De Luca


Ogni guerra che si rispetti ha sempre il suo eroe. Ogni cattivo il suo alter ego. E se è così per le favole che si raccontano ai bambini lo è ancor di più nella comunicazione via social, fatta di immagini accattivanti e spesso divertenti.

La Campania, poi, non c'ha messo molto ad eleggere il suo personale protettore: il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, pronto a combattere contro il Coronavirus.

Su Instagram e Facebook, ormai, è ovunque: ti guarda beffardo dallo spioncino del portone oppure si infila direttamente tra le fessure in pieno stile Shining. Complici i suoi video giornalieri e lo stile particolarmente incisivo con cui ha invitato la gente a rimanere a casa per evitare il diffondersi del virus, lo "sceriffo" di Salerno negli ultimi giorni è tra i personaggi più popolari del web, senza nessun bisogno delle mitiche imitazioni di Crozza. E questo non poteva non generare una serie di immagini virali, i cosiddetti meme.

Vincenzo De Luca come "Terminator" con tanto di giacca di pelle e pistola pronta all'uso: "State uscendo? Io vi vedo che state uscendo! Dove andate?". Oppure in versione Robocop, rivisitata nella napoletana "Momoncop" ("subito sopra"), con armatura e ghigno malefico sul lungomare di Salerno, pronto ad assalire i malcapitati trasgressori. C'è anche chi ha scomodato qualche altra trasposizione cinematografica a parte il capolavoro di Kubrick e così ne è venuto fuori Non aprite quella porta - andrà tutto bene con De Luca in versione macellaio omicida con motosega. Più soft l'adattamento in stile Il Padrino con lui in mezzo ai vicoli di Chiaia che controlla la movida napoletana: "Dai... venite ai baretti".

Le gif (immagini animate) e i fotomontaggi si sprecano: De Luca nascosto dietro ad un albero oppure tra le carte del Monopoly, pronto a sbucare alla casella Imprevisti: "De Luca ti ha trovato. Paga 206 euro".

Divertenti anche i vari video come quello in cui solca il cielo in versione Superman. Lo showman partenopeo Massimo Cannizzaro ha anche ri-arrangiato la celebre "Don Raffaé" di Fabrizio De André in "Don Vincé: "Vi rinchiudo con il catenaccio, chi esce di casa sa ver cu me. State a casa pecché, a' Campania ce l'adda fa, c'a ricetta c'a data Vicienzo, purtate pacienza e ciuncateve là".

E per chi si lamenta di misure troppo restrettive lui si diverte a rialzare la posta: "Mo' vaggia fa chiudere pur è balcun" cioè "Ora devo farvi chiudere pure i balconi". Oppure "Vi chiuderò anche le chat di gruppo".

In effetti, è probabile che al serio governatore non piaccia tanto la moda di applaudire e cantare a più riprese fuori dai propri balconi, ma, se da un lato si mostra sempre ligio al dovere, si sa che ha anche lui il suo lato più dolce e rassicurante. Per molti utenti è come un sole che illumina il nostro splendido paesaggio, liberando le strade dagli incivili irrispettosi delle norme. Un Muppet con gli occhiali e la cravatta che vi osserva con attenzione. E che soprattutto, non si dimentica mai di voi.

Titti Pentangelo

[17.3.2020 - 16:11]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0