InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

A Napoli

Riapre il museo Madre
Garantita la sicurezza


Le porte del Madre torneranno ad aprirsi su Napoli. Il Museo d'Arte Contemporanea Donnaregina ha, infatti, annunciato la riapertura per il 18 maggio se non dovessero arrivare indicazioni diverse dalla Regione Campania. Una riapertura con mascherina e guanti e all'insegna del distanziamento sociale. Per la tutela della salute di lavoratori e visitatori verranno, infatti, adottate tutte le precauzioni del caso nel rispetto delle norme e delle prescrizioni degli organi competenti per il contenimento del rischio da contagio COVID-19.

Ad aprire le danze, la collezione site-specific e la mostra "I sei anni di Marcello Rumma, 1965-1970", prorogata per l'occasione fino al 29 giugno 2020. L'attività e la produzione artistica del Madre non si è lasciata fermare nemmeno dalla pandemia e si arricchisce di un documentario inedito dal titolo "Felice@Madre!" dedicato a Felice Pignataro, fondatore nel 1981 dell'associazione del Gridas (Gruppo Risveglio Dal Sonno) e creatore del Carnevale di Scampia. A firmarlo è Désirée Klain, che ne ha curato soggetto, scrittura e regia, e Rossella Grasso, per il montaggio e la post produzione.

Il documentario, disponibile sui canali social del museo all'interno della rassegna multimediale "Madre door-to-door", è inoltre dedicato alla prima Factory di "Madre per il Sociale", il programma di inclusione sociale della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, nato nel 2018 che ha portato al museo oltre 2.000 bambini provenienti da 19 quartieri di Napoli.

Valentina Ersilia Matrascia

[15.5.2020 - 13:41]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0