InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Tennis sull'erba

Matteo in semifinale a Wimbledon
sessantuno anni dopo Nicola


L'erba verde fina al punto giusto, il colore da indossare per scendere in campo è decisamente il bianco seppur gli sponsor si fanno fatica a contare, le racchette non più di legno bensì di alluminio e simili. Il fascino? Sempre lo stesso. Siamo a Wimbledon, il torneo di tennis più antico al mondo.

Ieri

Nicola Pietrangeli. Domani, Matteo Berrettini. E se lo Slam londinese ha mantenuto intatto il suo blasone nel tempo, sono dovuti passare invece ben sessantuno anni per rivedere un altro italiano in semifinale sul prato britannico. Nicola Pietrangeli, classe 1933 nato a Tunisi, ha scritto pagine gloriose dello sport con le racchette ed è considerato il miglior tennista italiano di sempre. In bacheca: due Roland Garros e due Internazionali di Roma, una Coppa Davis e un oro ai Giochi del Mediterraneo. E, appunto, una semifinale di Wimbledon. Il mercoledì 29 giugno 1960, sul bianco e nero del Corriere della Sera venne pubblicato l'esito del match: "Pietrangeli è stato battuto. Laver si è imposto per 4-6, 6-3, 8-10, 6-2, 6-4". Nonostante la sconfitta, fu comunque un grande traguardo perché il tennista nato a Tunisi ha, comunque, rappresentato l'Italia del tennis nel mondo. Già, perché oltre alle eccezioni rappresentate in seguito dai vari Panatta e Barazzutti il nostro paese non vantava una grande tradizione tennistica.

Oggi

Matteo Berrettini rappresenta forse la gemma di una generazione destinata ad avere un grande futuro. Numero nove del ranking mondiale a 25 anni, da due anni nei primi dieci al mondo. Domani se la giocherà con il polacco Hurkacz che ha sconfitto il padrone di casa Roger Federer, forse nella sua ultima apparizione a Londra. Sempre il Corriere presenta così la sfida: "Il braccio di Berrettini non trema. A Wimbledon tutto è possibile". Domani alle 14.30, Matteo salirà le scalette del campo centrale direzione: Olimpo sul prato.

Dario Vito

[8.7.2021 - 19:53]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0