InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

La scheda

Referendum sulla giustizia
I punti principali


Sono 300 mila le firme raccolte finora per il referendum sulla giustizia indetto da Lega e partito Radicale che sta vedendo Matteo Salvini portare avanti questo progetto, in giro per le piazze italiane. Si firma i fine settimana in 1.500 gazebo.

I punti cardine della riforma sulla giustizia sono questi:

-Riforma CSM. Il consiglio superiore della magistratura è l'organo di autogoverno della magistratura. Si chiede che il magistrato sia indipendente e faccia carriera senza l'appoggio delle correnti. E' fondamentale liberare la giustizia dalle correnti politiche.

-Responsabilità diretta della magistratura. Serve per bilanciarne il potere e la responsabilità, con l'obiettivo di avere una magistratura che se sbaglia, paga.

-Equa valutazione dei magistrati che, durante il loro compito, devono poter essere valutati da altre figure professionali.

-Separazione delle carriere. Una volta scelta la funzione, giudicante o requirente, il magistrato non potrebbe più cambiare.

-Limiti agli abusi della custodia cautelare. È fondamentale la certezza della pena. Chi ha sbagliato deve andare in carcere, ma per i promotori, la custodia cautelare è stata usata spesso anche in assenza di giustificazioni effettive. E' necessario quindi eliminare eccessi e abusi.

L'obiettivo, perché il referendum possa essere portato in Parlamento, è raggiungere 500mila firme.

Letizia Bambagini

[20.7.2021 - 17:01]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0