InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Incendi continui
sulle colline di Agropoli


Incendio ad Agropoli, prende fuoco la collina dietro la stazione, nei pressi di alcune abitazioni. Non si esclude la natura dolosa. Sul posto immediato l'intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Agropoli e della squadra boschiva, in appoggio in cima alla collina. "La squadra boschiva è qui per tutto il periodo estivo" afferma un pompiere presente sul posto. Intorno alle 14:00 i vigili del fuoco intervenuti erano in attesa di un'altra autobotte che ha avuto problemi a raggiungere il luogo, a causa di diversi cavalcavia troppo bassi che non hanno loro consentito di raggiungere il posto interessato. Inoltre si attendevano un canadair e il DOS, il direttore delle operazioni di spegnimento che, in un incendio boschivo, coordina le forze a terra e i mezzi aerei.

"Sono incendi che già da 15 giorni stanno interessando questa zona" dichiara il pompiere. "Quindi è probabile ci sia qualcuno coinvolto nella natura dolosa e interessato a questi terreni" aggiunge, raccontando l'esperienza delle ultime settimane. "L'altra notte siamo stati a Fondi, sulla collina qui vicino" racconta sudato e con sguardo stanco. "Abbiamo estinto un incendio lì e siamo tornati in caserma - dice - appena rientrati siamo stati richiamati per un incendio poco più su di quello che avevamo spento." Questo fa pensare che qualcuno abbia appiccato gli incendi consecutivamente e volontariamente ma non c'è nessuna certezza. Accade spesso in queste zone, infatti il vigile del fuoco ricorda l'inaugurazione del distaccamento e la frequenza con cui sono dovuti intervenire su incendi boschivi. "Il distaccamento è stato aperto il 6 luglio, il 18 lo abbiamo inaugurato e i primi 15 giorni siamo stati sempre fuori, non conoscevamo la caserma, lavoravamo giorno e notte" racconta il pompiere e aggiunge "è difficile che un incendio divampi per una sigaretta, perché attualmente le sigarette hanno al loro interno un additivo che dopo poco le fa spegnere." I motivi di un incendio doloso possono essere diversi, uno di questi è la fertilità del terreno. Dopo un grosso incendio, l'erba cresce più fertile ed è un bene per i contadini e gli allevatori della zona. Infatti divampano spesso per zone. Mentre si attende la ricrescita di quella distrutta oggi, si portano le pecore al pascolo sulla collina incendiata due anni fa e rifiorita. I problemi scaturiti da questi incendi sono diversi, tra i principali emergono l'inquinamento e la vicinanza delle abitazioni. Dal colore del fumo si percepisce se arde qualcosa di sintetico o inorganico, che provoca fumo nero. Gli abitanti degli appartamenti nei pressi di questi incendi rischiano di inalare il fumo tossico e, finché non viene estinto il fuoco, sono costretti a rimanere in casa.

Cristina Somma

[23.7.2021 - 16:41]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0