InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Maco Festival

Torna la musica dal vivo
nella valle dei templi


Nel suggestivo scenario della Clouds Arena, alle spalle degli storici templi di Paestum, si svolgerà dal 9 agosto il Maco Festival. Una rassegna musicale concepita con particolare attenzione per i giovani, che ospiterà alcuni grandi nomi della scena attuale: Ernia, Luchè, Geolier, La Rappresentante di Lista e tanti altri, oltre ai musicisti già da tempo affermati come i Subsonica oppure Massimo Ranieri e Fiorella Mannoia.

"Tornano i grandi eventi nell'area archeologica di Paestum" afferma Franco Alfieri, sindaco di Capaccio Paestum. "Dopo il periodo difficile che abbiamo attraversato e che non ci siamo ancora del tutto lasciati alle spalle, riuscire non solo a mettere in piedi una manifestazione artistica ma a proporre un cartellone così prestigioso e ricco è sicuramente un importante segnale di ripartenza" . "A Capaccio Paestum sarà possibile assistere alle performance di grandi artisti che si esibiranno in una location suggestiva" aggiunge Antonio Scariati, Consigliere con delega al Turismo. "È un modo per arricchire l'offerta turistica della Città dei templi - dice - un'occasione in più che il Comune vuole offrire alle persone che hanno scelto e sceglieranno Paestum e il Cilento per le loro vacanze." Un'iniziativa che mira alla ripartenza di uno dei settori più colpiti dalla pandemia, quello dei lavoratori dello spettacolo, in uno scenario che mira a creare uno spazio adattabile alle esigenze dettate dall'emergenza sanitaria e al contempo in grado di offrire, in totale sicurezza, un'esperienza immersiva agli spettatori dei live. "L'arena dell'area archeologica di Paestum rappresenta uno dei contenitori di eventi più noti a livello nazionale e più ambita dagli stessi artisti" conclude il Consigliere Giovanni Cirone. Un'area di 7.000 mq su cui sono state allestite 3 tribune numerate, prevedendo una platea di massimo 1000 persone. Il distanziamento sarà assicurato attraverso ingressi scaglionati, percorsi pedonali di accesso a palchetti e per raggiungere i servizi igienici, acquisto e delivery del merchandising e del food&beverage tramite app. "A crederci per prima è stata la nostra amministrazione" afferma Alfieri "mettendo a disposizione l'area di Villa Salati, ottenuta dall'ente in comodato d'uso gratuito. Ma un plauso va agli organizzatori per il coraggio dimostrato".

Cristina Somma

[26.7.2021 - 17:55]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0