InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Napoli si affida a San Gennaro


E' stata la prima festa celebrata da Don Mimmo Battaglia che è entrato a far parte della diocesi napoletana nello scorso febbraio. Per i napoletani San Gennaro è presente nell'anima e nel corpo della città. Il miracolo è arrivato puntuale alle 10 del mattino. Segno di buon auspicio. Ad annunciare l'avvenuta liquefazione del sangue di San Gennaro è stato l'arcivescovo Monsignor Mimmo Battaglia, accompagnato dal tradizionale sventolio di un fazzoletto bianco da parte di un funzionario della deputazione di San Gennaro. C'era timore da parte dei fedeli che temevano il peggio dopo il mese di maggio in cui il sangue si sciolse con un giorno di ritardo. Un applauso liberatorio da parte dei presenti che quest'anno, a causa del Covid 19, erano circa 450, mentre sul sagrato esterno sono stati adibiti 200 posti a sedere.

L'ampolla è stata trasportata dall'arcivescovo dalla sala del tesoro di San Gennaro all'altare principale, durante il percorso il sangue sembrava già liquefatto. La città speranzosa ha chiesto al santo di proteggerli dalla pandemia.

Enrico Esente

[21.9.2021 - 15:03]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0