InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Emergenza bambini
migranti del Sud America


E' record di immigrazione per i bambini che arrivano negli Stati Uniti dall'America del sud: sono quasi 19 mila. E' quanto ha denunciato in questi giorni l'Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia. Sono bambini peruviani, boliviani, dell'Ecuador, con infradito e pantaloncini che partono a piedi, su carretti, su camion. Semplici bambini che attraversano da soli zone molto pericolose come la giungla che si trova tra gli stati della Colombia e del Panama. Il luogo si chiama Darien, una foresta che si estende per 575 mila ettari ed è uno dei posti al mondo con la maggiore biodiversità. Sono infatti 160 le differenti specie di mammiferi che vi abitano. Alcuni bambini scompaiono durante il giorno e non si rivedono più. Oltre gli animali pericolosi, la mancanza di acqua, di cibo e di igiene imperversa.

"Ogni bambino che attraversa il tappo del Darién a piedi è un sopravvissuto", ha dichiarato Jean Gough, direttore regionale dell'Unicef per l'America Latina e i Caraibi. I bimbi sono anche esposti ad altri pericoli come la violenza ,gli abusi sessuali ed estorsioni da parte di gang criminali. E' un'emergenza da risolvere. La sottosegretaria di stato Usa per la democrazia e i diritti umani, Uzra Zeya, inizia una visita ad Haiti e Panama, che si concluderà il 16 ottobre, e dialogherà sulla sicurezza ad alto livello, su come combattere riciclaggio di denaro, la tratta umana, il traffico di droga e la crisi umanitaria che sembra accrescere invece che decrescere.

Letizia Bambagini

[12.10.2021 - 19:27]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0