home
censimento
collezioni
ricerca
scheda di catalogazione
indice geografico
indice tematico
naturalistica
medico-farmaceutica
etno-antropologica
tecnico scientifica e industriale
agraria
altro
indice analitico
istituzioni scolastiche
istituzioni museali
risultati
statistiche
statistiche enti
statistiche collezioni
quadri riassuntivi
generale
enti
collezioni
il gruppo di lavoro
informazioni
crediti
guestbook
contattateci
 
 
BACK
Erbario - Dipartimento di Biologia Vegetale - Università degli Studi di Napoli Federico II
Via Foria 223
80139 Via Foria 223 (Napoli)
Collezione Tenore

E' la collezione realizzata da Michele Tenore (1780-1861), botanico e primo direttore dell'Orto Botanico di Napoli, dal 1810 al 1861. La collezione fu lasciata da Tenore stesso in eredità all'Orto Botanico e contiene i campioni di piante essiccate, da lui raccolti a partire dal 1796, provenienti per la maggior parte dall'Italia centrale e meridionale. Nella collezione vi sono inoltre conservati gli exsiccata raccolti dai suoi collaboratori nel Regno di Napoli e quelli a lui inviati da ogni parte d'Italia e del mondo, da numerosi collaboratori e corrispondenti italiani e stranieri. La collezione tenoreana è costituita da: 127 fascicoli di piante vascolari, un fascicolo di muschi, uno di epatiche e uno di licheni, per un totale di circa 20.000 specie. La consistenza della collezione viene indicata dallo stesso autore nelle pagine iniziali del manoscritto: "Index herbari tenoreani ab anno 1796 ad an. 1859" che riporta l'elenco, in ordine alfabetico, delle specie raccolte. Esiste anche un "Indice dei generi" redatto forse da Giuseppe Antonio Pasquale (1820-1893), in cui sono riportati, in ordine alfabetico, i generi. Entrambi i volumi sono conservati nella biblioteca dell'Orto Botanico di Napoli. Tutto il lavoro di ricerca di Tenore viene concretizzato nella pubblicazione dell'imponente "Flora napolitana" (Tenore 1811-1838).


:: numero reperti: circa 30.000

:: stato di conservazione: Buono

:: area disciplinare: Naturalistica

:: inventario: cartaceo No , informatico No

:: catalogo: cartaceo Si , informatico Si

:: epoca di formazione della collezione: Sec. XIX

:: datazione dei reperti: Sec. XIX

:: attività di restauro: Si. L'attività di archiviazione è consistita nella trascrizione, su schede cartacee e informatiche, delle etichette che accompagnano i campioni, oltre all'annotazione di tutte le caratteristiche dei reperti, così da ridurre il più possibile la necessità di un confronto diretto dei campioni al fine di preservarli da possibili danni. Si è provveduto, inoltre, alla sostituzione di quelle, fra le camicie, che fossero risultate irrimediabilmente danneggiate. Dove necessario si sono raccolti e racchiusi semi e frammenti in bustine, poi conservate nella stessa camicia dei campioni di appartenenza. In tutti i casi si è cercato di conservare il più possibile la struttura originaria delle raccolte. Le sale in cui sono custodite le collezioni sono sottoposte a periodiche disinfestazioni per impedire l'attacco e il danneggiamento delle raccolte da parte di parassiti.

:: epoca di acquisizione della raccolta: 1861

:: titolarità della raccolta: Proprietà

:: ente proprietario: Dipartimento di Biologia Vegetale - Università degli Studi di Napoli Federico II

:: responsabile della collezione: Aldo Moretti, direttore del Dipartimento
TOP
 
 

Veduta d'insieme dell'Erbario

Particolare delle collezioni

Primula palinuri Petagna

Helleborus bocconi Ten.

Datura arborescens L.

Catalogo di Michele Tenore

Esempio di ricerche su materiale di erbario

Dipartimento di Biologia Vegetale

 
 
 
  Tutti i testi e i materiali sono liberamente riproducibili per fini scientifici e didattici previa citazione della fonte e comunicazione agli autori. Ogni altro utilizzo deve essere autorizzato dagli autori