home
censimento
collezioni
ricerca
scheda di catalogazione
indice geografico
indice tematico
naturalistica
medico-farmaceutica
etno-antropologica
tecnico scientifica e industriale
agraria
altro
indice analitico
istituzioni scolastiche
istituzioni museali
risultati
statistiche
statistiche enti
statistiche collezioni
quadri riassuntivi
generale
enti
collezioni
il gruppo di lavoro
informazioni
crediti
guestbook
contattateci
 
 
Museo Storico dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte
Via Molariello, 16
80131 Via Molariello, 16 (Napoli)

tel. 0815575111
fax
e-mail
sito web http://www.na.astro.it

natura giuridica: Pubblico- Ente di ricerca-Osservatorio astronomico

responsabile: Massimo Capaccioli

fondato nel 1819
storia: L'Osservatorio di Capodimonte iniziò la sua attività scientifica nel 1819. La prima pietra dell'Osservatorio fu posta il 4 novembre 1812 durante il Regno di Gioacchino Murat. L'edificio, il cui progetto fu opera dell'architetto Stefano Gasse, fu costruito sulla collina di Capodimonte, all'epoca un luogo sufficientemente lontano dalla città, a circa 150 metri sul livello del mare, il cui orizzonte libero è di 360 gradi. L'astronomo Federico Zuccari, alla cui volontà e determinazione si deve anche l'esito positivo degli sforzi di un secolo, tesi a dare a Napoli un Osservatorio astronomico, fu incaricato di sovrintendere ai lavori. Questi ultimi, per molti motivi, non si svolsero senza ostacoli, tra i quali, non ultimi, le vicende politiche di quel tormentato periodo. Ferdinando IV di Borbone concermò l'interesse della corona verso l'osservatorio e la disponibilità a finanziaree il completamento. Poiché lo Zuccari versava in cattive condizioni di salute (morì nel 1817), il completamento di tali lavori fu affidato a Giuseppe Piazzi, già direttore della Specola di Palermo. I lavori finirono soltanto nel 1819. A dirigere l'Osservatorio fu chiamato, su consiglio dello stesso Piazzi, Carlo Brioschi che mantenne l'incarico fino al 1833. Posto in un parco di sei ettari, l'Osservatorio comprende, oggi, l'edificio monumentale, sede dell'Osservatorio ottocentesco, nel quale si trovano gli uffici amministrativi, un'aula per seminari, il museo storico e la bibliioteca, tre edifici in cui si trovano gli uffici dei ricercatori, i laboratori, le officine e una grande sala conferenze ricavata recentemente nel terrapieno che sottostava al terrazzo meridionale.

Collezioni
Strumenti per l'astronomia - Museo Storico dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Na)
Strumenti per l'astronomia di posizione in uso a Capodimonte nel secolo XIX e nella prima metà del secolo XX. Inoltre sono presenti due strumenti del secolo XVI.

Spazi espositivi
Nel parco, il Padiglione del cerchio mediano di Repsold ed il Padiglione di Bamberg; nei locali adiacenti all'auditorium, il Museo degli strumenti storici ed il laboratorio di didattica; in due cupolini sulla terrazza, il telescopio e il planetario

superficie espositiva dedicata: 150 m2
superficie espositiva condivisa: 0 m2
superficie ad uso di deposito: 0 m2
Personale
dipendenti:
contrattisti:
volontari:
Apertura
apertura al pubblico: Su richiesta
orario di apertura: Lun.-ven. 9:00-13:30
costo del biglietto: intero €0
ingressi a pagamento:
ingressi gratuiti:
visita guidata: Si (obbligatoria)
bookshop: No
materiale informativo: Si
Museo degli strumenti antichi dell'Osservatorio astronomico di Capodimonte. Breve guida, Napoli, 2000; La Collina di Urania. Catalogo del Museo storico dell'Osservatorio astronomico di Capodimonte, a cura di Mario Rigutti, Napoli, 1992
Biblioteca, archivio storico, fototeca
Esistono numerosi testi storici e documenti di archivio, immagini presenti in cataloghi cartacei e sul sito internet

volumi biblioteca: 0
documenti archivio: 0
numero immagini: 0
Laboratori
laboratorio fotografico
Nuove tecnologie
utilizzo nuove tecnologie: Si
Sito Internet. E' in preparazione nel Padiglione di Repsold una simulazione di osservazione di fenomeni celesti.
Pubblicazioni (1998-2000)
studi e ricerche: 0
cataloghi e guide: 1
pubblicazioni informatiche: 1
Museo degli strumenti antichi dell'Osservatorio astronomico di Capodimonte. Breve guida, Napoli, 2000; Catalogo in rete con visita virtuale del Museo

Annotazioni
Le fotografie sono qui pubblicate per gentile concessione dell'ente.
persone intervistate: Enrica Stendardo
data compilazione: 28/01/2001
TOP
 
 

Lo strumento del passaggio, di Carl Bamberg

Il cerchio meridiano

La cupola del cerchio meridiano

Padiglione di Repsold

 
 
 
  Tutti i testi e i materiali sono liberamente riproducibili per fini scientifici e didattici previa citazione della fonte e comunicazione agli autori. Ogni altro utilizzo deve essere autorizzato dagli autori