home
censimento
collezioni
ricerca
scheda di catalogazione
indice geografico
indice tematico
naturalistica
medico-farmaceutica
etno-antropologica
tecnico scientifica e industriale
agraria
altro
indice analitico
istituzioni scolastiche
istituzioni museali
risultati
statistiche
statistiche enti
statistiche collezioni
quadri riassuntivi
generale
enti
collezioni
il gruppo di lavoro
informazioni
crediti
guestbook
contattateci
 
 
Museo di Biologia marina - Università di Lecce
Via Vespucci, 13/17
73010 Via Vespucci, 13/17 (Lecce)

tel. 0833569502
fax 0832298626
e-mail anna.miglietta@unile.it
sito web http://siba.2unile.it/sbm

natura giuridica: Pubblico- Universitario

responsabile: Silvano Marchiori

fondato nel 1966
storia: La Stazione di Biologia Marina, di cui il Museo fa parte, nasce nel 1966 ad opera del Prof. Parenzan (1902 – 1992). Nel 1977 l'intera collezione museale fu donata all'Università degli Studi di Lecce, che tuttora la gestisce insieme alla Provincia di Lecce e il Comune di Porto Cesareo. Della Stazione di Biologia Marina fanno parte anche una Biblioteca, costituita da libri e periodici, e laboratori di ricerca.

Collezioni
Collezione di Biologia marina - Museo di Biologia marina (Le)
La fauna marina è ben rappresentata, sia nelle sue specie mediterranee, che esotiche, con l’esposizione di vertebrati (soprattutto pesci, ma anche tartarughe, uccelli e mammiferi) e di invertebrati (spugne, madrepore e coralli, vermi, molluschi e crostacei). Sono custoditi nel Museo, sebbene non ancora esposti, un ricco algario dei mari pugliesi ed una importante collezioni di conchiglie del Mediterraneo (1556 specie e varietà diverse). Le diverse strategie espositive, dalla vecchia immersione in liquido fissativo, alla moderna realizzazione di modelli in resina, rendono testimonianza dell’attività del Museo durante i tre decenni della sua esistenza. La tipologia espositiva dominante è la vetrina tematica, in cui i reperti (immersi in liquido fissativo, essiccati, inclusi in resina o tassidermizzati) sono accompagnati da tavole esplicative. Cenno a parte merita un nuovo allestimento: la Sala della Pesca in cui sono esposti modelli (realizzati in resina) di pesci pescati a porto Cesareo con le notizie relative alla morfologia ed alle abitudini di vita delle specie.

Spazi espositivi
Una grande sala espone la collezione originaria del fondatore; un'altra, più piccola e in via di allestimento, ospita esemplari di pesci catturati in loco.

superficie espositiva dedicata: 300 m2
superficie espositiva condivisa: 0 m2
superficie ad uso di deposito: 30 m2
Personale
dipendenti: 2
contrattisti: 0
volontari: 0
Apertura
apertura al pubblico: Si
orario di apertura: Mar.-sab. 9:00-13:00 - 16:00-18:00 (inverno); 10:00-12:00 - 17:00-21:00 (estate). Lun. chiuso.
costo del biglietto: intero €0
ingressi a pagamento: 0
ingressi gratuiti: 7000
visita guidata: Si (su richiesta)
bookshop: No
materiale informativo: Si
Poster, pieghevoli, dispense in fotocopie, nonché copie delle schede esplicative che si trovano nelle vetrine.
Biblioteca, archivio storico, fototeca
E' costituita da una biblioteca e da alcune immagini fotografiche.

volumi biblioteca: 500
documenti archivio: 0
numero immagini: 20
Laboratori
Nuove tecnologie
utilizzo nuove tecnologie: Si
Sito internet.
Pubblicazioni (1998-2000)
studi e ricerche: 43
cataloghi e guide: 0
pubblicazioni informatiche: 3
La Biblioteca della Stazione di Biologia Marina pubblica la rivista Thalassia Salentina a cadenza annuale. Nel triennio 1998-2000 sono stati pubblicati il n. 23 e 24. I ricercatori della Stazione di Biologia Marina pubblicano su riviste internazionali e nazionali, nonché in atti di convegni; le loro ricerche che si svolgono nei seguenti campi della biologia marina: Cicli vitali, grotte marine sommerse, biodiversità dei fondali marini, stadi di resistenza di fito e zooplancton nei sedimenti.

Annotazioni
Le fotografie sono qui pubblicate per gentile concessione dell'ente.
persone intervistate: Anna Maria Miglietta
data compilazione: 30/04/2003
TOP
 
 

Foca monaca

Ippocampi

Pesci abissali

Calendario della pesca, particolare

Panoramica vetrine

 
 
 
  Tutti i testi e i materiali sono liberamente riproducibili per fini scientifici e didattici previa citazione della fonte e comunicazione agli autori. Ogni altro utilizzo deve essere autorizzato dagli autori