home
censimento
collezioni
ricerca
scheda di catalogazione
indice geografico
indice tematico
naturalistica
medico-farmaceutica
etno-antropologica
tecnico scientifica e industriale
agraria
altro
indice analitico
istituzioni scolastiche
istituzioni museali
risultati
statistiche
statistiche enti
statistiche collezioni
quadri riassuntivi
generale
enti
collezioni
il gruppo di lavoro
informazioni
crediti
guestbook
contattateci
 
 
Museo della Carta
Via delle Cartiere
84011 Via delle Cartiere (Salerno)

tel. 0898304561
fax 1782224013
e-mail info@museodellacarta.it
sito web http://www.museodellacarta.it

natura giuridica: Privato- Fondazione

responsabile: Emilio De Simone

fondato nel 1971
storia: Situato all'interno di un'antica cartiera, risalente al XIV secolo (se non addirittura al XIII), il Museo è nato grazie all'iniziativa di Nicola Milano, discendente di un'antica stirpe di cartari. Quest'ultimo, dismessa la sua attività, decise infatti di donare la cartiera stessa (1969) alla costituenda Fondazione Museo della Carta che, riconosciuta con decreto del Presidente della Repubblica del 22 novembre 1971, n. 1294, si proponeva la difesa dell'impianto e dell'identità socio-economica dell'area.

Collezioni
Cartiera con strumenti produttivi medioevali e moderni - Museo della Carta (Sa)
All'interno della cartiera-museo sono ancora oggi fruibili gli antichi attrezzi usati per la produzione di carta a mano. Innanzitutto gli strumenti medievali: i magli in legno, i quali, azionati da una ruota idraulica, servivano a triturare gli stracci di canapa, lino o cotone precedentemente raccolti nelle "pile di pietra"; il "tino", una sorta di vasca rivestita internamente di maioliche, in cui si immettevano stracci maciullati e acqua (da cui si ricavava l'impasto per la carta); le forme, in cui veniva distribuito la pasta; la pressa, per l'eliminazione dell'acqua residua. Gli strumenti di età moderna sono invece rappresentati da una macchina olandese per la triturazione degli stracci, la quale, inventata nel XVII secolo, entrò nella cartiera amalfitana il 18 novembre 1745. Esiste infine una macchina per la produzione di carta da imballaggio del XX secolo.

Spazi espositivi
E' costituito dai locali di un'antica cartiera, e da una piccola sala superiore in cui sono esposti cimeli e immagini d'epoca.

superficie espositiva dedicata: 400 m2
superficie espositiva condivisa: 150 m2
superficie ad uso di deposito: 6 m2
Personale
dipendenti: 3
contrattisti: 0
volontari: 0
Apertura
apertura al pubblico: Si
orario di apertura: Lu.-Do. 10:00-18:00
costo del biglietto: intero €3,4
ingressi a pagamento: 4000
ingressi gratuiti: 300
visita guidata: Si (obbligatoria)
bookshop: Si
materiale informativo: Si
Depliants e cartoline
Biblioteca, archivio storico, fototeca
E' costituita da una interessante biblioteca di settore (l'archivio, su cui non è possibile fare una valutazione quantitativa, è invece in via di riordinamento).

volumi biblioteca: 4000
documenti archivio: 0
numero immagini: 50
Laboratori
laboratorio didattico
Le diverse macchine vengono messe in funzione per mostrare concretamente la produzione della carta.
Nuove tecnologie
utilizzo nuove tecnologie:
Pubblicazioni (1998-2000)
studi e ricerche: 0
cataloghi e guide: 0
pubblicazioni informatiche: 0
Annotazioni
persone intervistate: Emilio De Simone, direttore
data compilazione: 22/07/2003
TOP
 
 

 
 
 
  Tutti i testi e i materiali sono liberamente riproducibili per fini scientifici e didattici previa citazione della fonte e comunicazione agli autori. Ogni altro utilizzo deve essere autorizzato dagli autori