Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area Docente
Modalità di navigazione
Percorso
Contenuto

Attività di ricerca

Carmela Vargas

Istruzione e formazione

CURRICULUM VITAE


1. PRESENTAZIONE SINTETICA
2. ATTIVITÀ SCIENTIFICA E DIDATTICA
3. ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI


1. Presentazione sintetica
Carmela Vargas si è laureata in Lettere Moderne nel 1982 presso l'Università degli Studi di Napoli, discutendo con i professori Ferdinando Bologna e Arturo Fittipaldi una tesi in Storia dell'Arte su Teodoro d'Errico, pittore fiammingo del Cinquecento a Napoli.
Nel 1984 ha vinto due concorsi a cattedra nelle scuole medie di primo e secondo grado; da allora ha insegnato, come docente di ruolo, materie letterarie nelle scuole medie inferiori (1984-1993) e Storia dell'Arte in quelle superiori (1994-2006).
Nel 1988, dal primo nucleo della sua tesi di laurea ha sviluppato un libro dedicato all'impatto figurativo e storiografico che la componente culturale fiamminga ha avuto nell'Italia meridionale (Teodoro d'Errico. La maniera fiamminga nel Viceregno, Electa, Napoli 1988).
Negli anni successivi ha continuato a lavorare sull'argomento, allargando la ricerca ad altri pittori fiamminghi attivi tra Napoli, costiera sorrentina e Abruzzo (Cornelis Smet tra i "paisani" fiamminghi, Roma 1991; La Valle dell'Alto Vomano ed i Monti della Laga, Teramo 1991), ap-profon¬dendone gli aspetti storico-culturali visibili nell'organizzazione delle botteghe e nelle scelte iconologiche (Vita e miracoli di San Gregorio Arcivescovo e Primate di Armenia..., Liguori, Napoli 1989).
Dal 1985 ha avuto un rapporto di lavoro a contratto con l'Università del Suor Orsola Benincasa di Napoli. Prima incaricata di diverse collaborazioni alla cattedra (più lunga di tutte quella con Ferdinando Bologna dal 1992 al 2004), dal 1999 ha ottenuto la titolarità degli inse-gnamenti di Storia dell'Arte in Campania (Diploma Universi¬tario di Operatore Turistico, 1999-2003), Storia dell'Arte Medievale e Storia dell'Arte Moderna (Laurea in Turismo per i Beni Cultu-rali, 2003-2006), Storia della Critica d'Arte (Laurea speciali¬stica in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali (2005-2006).
L'attività didattica da lei svolta nell'Università ha connotazione pre¬valentemente storiografica: lettura e commento di fonti storico-artistiche (scelte dal periodo della Controriforma al Settecento), riscontro tra fonti figurative, testi letterari e monumenti (dal caso della chiesa di San Gregorio Armeno di Napoli a diverse questioni affrontate sul territorio o nei musei cittadini), origini di una moderna storiografia artistica (lettura e com¬mento dell'opera di Luigi Lanzi), critica storico-filologica del Novecento (soprattutto il Longhi degli anni Cin¬quanta).
Le sue ultime ricerche si sono concentrate sull'opera del Lanzi, sul rapporto tra il testo del Lanzi e quello di Bernardo De Do¬minici, sulla critica d'arte della prima metà del Novecento, specialmente sulla figura di Longhi, del quale ha analizzato la posizione metodologica nel testo famoso delle Proposte per una critica d'arte.
Dal 1 ottobre 2007 riveste il ruolo di Ricercatore Universitario di ruolo, settore disciplinare L-ART/04 Museologia e critica artistica e del restauro presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.


2. Attività scientifica e didattica

1979 1. Università degli Studi di Bologna: ammissione al Seminario sugli affreschi del XIII e XIV secolo in Umbria diretto dal prof. Alessandro Conti, con sede a Spoleto e sopral¬luo¬ghi in tutto il territorio umbro.
2. Socio fondatore della Cooperativa "Didattica e Beni Culturali", operante nel campo della didattica dei beni culturali con organizzazione di itinerari storico-artistici in am¬bito cittadino, regionale ed extra-regionale; in collaborazione con l'Università degli Studi di Napoli ed altre istituzioni cittadine (C.I.D.I., Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo, Accademia di Belle Arti, Soprintendenza Scolastica, Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Napoli, Museo di Capodimonte, Museo di San Martino, Museo Filangieri, Museo di Villa Pignatelli). Attività di supporto (visite guidate, audiovisivi, produzione di pieghevoli e opuscoli esplicativi) svolta per le seguenti mostre:
a) Civiltà del Settecento a Napoli (1979-81)
b) La pittura napoletana da Caravaggio a Luca Giordano (1982)
c) Bauhaus (1982)
d) Sebastian Matta (1982)
e) Civiltà del Seicento a Napoli (1984-85)
f) Bernardo Cavallino (1985)
g) Natura morta a Napoli (1985)
1980 Libera Università di Scienze del Turismo di Napoli. Ciclo di lezioni su "La Roma del Sei¬cen¬to", con sopralluoghi alle opere di Bernini e Borromini.
1980-81 Collaborazione al "Censimento e primo intervento sul patrimonio artistico danneggiato dal terremoto del 23 novembre 1980", a cura della Soprintendenza ai Beni Artistici e Sto¬rici di Napoli e l'Università degli Studi di Napoli.
1981-82 Laurea in Lettere Moderne con indirizzo Storico-Artistico. Tesi in Storia dell'Arte su "Teodoro d'Errico: il soffitto di San Gregorio Armeno e altri aspetti della sua attività (1579-1615)". Relatore prof. Ferdinando Bologna, correlatore prof. Arturo Fittipaldi. Votazione 110 e lode.
1983 Idoneità al Concorso per il conferimento di 64 borse di studio per il reclutamento di Bi¬bliotecari del Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali (G.U. n. 285 del 15.10.83)
1983-84 Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Napoli: incarico di ricerca nell'ambito del "Programma di Catalogazione del Patrimonio Artistico per gli anni 1983 e 1984". Ter¬ri¬torio della catalogazione: la costiera sorrentina, Massa Lubrense (1983), Nerano e Punta Campanella (1984).

1983-85 I.S.M.E.S. (Istituto Sperimentale Modelli e Strutture - Bergamo), GEOSYSTEM (So-cietà di Geofisica Applicata, Geofisica Mineraria, Sismologia e Ingegneria Sismica - Milano) ed ENEL: contratto di prestazione professionale per "Studi di ricerca storica sugli eventi si¬smici degli ultimi due millenni". Ricerca presso l'Archivio di Stato di Na¬poli per l'elabo¬razione di una nuova "Carta Sismica d'Italia".
1984 1. Vincitrice del concorso ordinario indetto con D.M. 4/9/82 (D.S. n. 8501 del 30/10/82), classe di concorso LVII (Italiano, Storia, Educazione Civica, Geografia), Istruzione Se¬condaria di I grado. Votazione 78/80.
2. Vincitrice del concorso ordinario indetto con D.M. 4/9/82, classe di concorso XCII (Sto¬ria dell'Arte nelle Scuole e Istituti Statali di Istruzione Secondaria di II grado, ivi com¬presi Licei Artistici e Istituti d'Arte), Votazione 76/80.
3. Istitu¬to di Antichità Ravennati e Bizantine di Ravenna e Università degli Studi di Bolo¬gna: ammessa al Seminario Internazionale di Studi su "La Grecia paleocristiana e bi¬zantina" (XXXI Corso di Cultura sull'Arte Ravennate e Bizantina).
1985 Soprintendenza ai Beni Ambientali Architettonici Artistici e Storici di Caserta: in-carico di collaborazione scientifica per la catalogazione del complesso monumentale del Corpus Domini di Maddaloni.
1985-86 Istituto Suor Orsola Benincasa di Napoli, Facoltà di Conservazione dei Beni Cultu¬rali: in¬carico di 120 ore di collaborazione alla cattedra di Analisi delle forme e metodologia della ricerca storico-artistica (prof.ssa Paola San¬tucci) sul tema La trattatistica d'arte della Controriforma e i suoi riflessi nella produ¬zione figurativa del tardo Cinquecento.
Incarico rinnovato nei successivi anni accademici sui seguenti temi:
1. 1986-87: La cultura figurativa del Cinquecento a Napoli (quadri e fonti)
2. 1987-88: Pittori fiamminghi a Napoli: il caso di Dirk Hendricksz
3. 1988-89: Campionatura ragionata della produzione artistica del Trecento italiano: que¬stioni critiche emergenti
Incarico portato poi a 150 ore negli anni accademici:
4. 1989-90: Campionatura ragionata della produzione artistica del Cinquecento ita¬liano: questioni critiche emergenti
5. 1990-91: Il problema critico della "fortuna dei primitivi" nella storiografia artistica dal Cinquecento al Settecento (i casi di Giotto e Cimabue)
6. 1991-92: Campionatura ragionata della produzione artistica del Seicento italiano: la critica caravaggesca tra filologia ed iconologia
7. 1992-93: Riflessioni di metodo su tecniche e teorie dell'attribuzione.
1986 Università degli Studi di Napoli, Facoltà di Lettere e Filosofia: progettazione e allesti¬mento, nell'ambito della "Cooperativa Didattica e Beni Culturali", del Convegno di Studi "Conoscenza, conservazione e manutenzione ordinaria dei Beni Culturali. Napoli e altri casi italiani: metodi, tecniche e gestione".
1987 Istituto Universitario Orientale di Napoli: collaborazione alla catte¬dra di Sto¬ria dell'Arte Moderna (prof.ssa P. Santucci). Titolo del seminario: Trattati d'arte del Cin¬quecento: lettura delle fonti, commento e riscontri figurativi.
1988 Istituto Universitario Orientale di Napoli: ciclo di lezioni presso la cattedra di Storia dell'Arte Medievale (prof. Francesco Abbate). Titolo del seminario: Teodoro d'Erri¬co e i fiamminghi italianizzati del XVI secolo.
1989 "Relatrice unica" al Corso di aggiornamento annuale per docenti negli istituti di Istru-zione di I grado (Scuola Media 'Massaia' di San Giorgio a Cremano). Tema del corso: La didat¬tica dell'immagine nell'insegnamento scolastico.
1992 Ammessa agli orali del Concorso universitario a Professore associato per la Storia dell'Ar¬te Moderna.
1992-93 Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali: incarico di collaborazione alla cattedra di Analisi delle forme e metodi di attribuzione (in seguito Metodologia della Storia dell'Arte II, prof. F. Bologna) sul tema La coscienza storica dell'arte d'Italia: fonti e documenti dal Cinque al Settecento.
Contratto rinnovato nei successivi anni accademici sui seguenti temi:
1. 1993-94: I metodi di studio della storia dell'arte italiana. Esemplificazione sul Cinque¬cento con lettura e commento di fonti (Gilio, Paleotti, Pino, Dolce).
2. 1994-95: I metodi di studio della storia dell'arte italiana. Esemplificazione sul Sei-cento con lettura e commento di fonti (Bellori, Boschini)
3. 1995-96: I metodi di studio della storia dell'arte italiana. Esemplificazione sul Sette¬cento con lettura e commento di fonti (Luigi Lanzi).
4. 1996-97: I metodi di studio della storia dell'arte italiana. Il Novecento: Benjamin, Ku¬bler, Toesca, Longhi.
5. 1997-98: I metodi di studio della storia dell'arte italiana. Il Novecento: Longhi su Cara¬vaggio.
6. 1998-99: I metodi di studio della storia dell'arte italiana. Il Novecento: critici del te¬sto (Toesca, Longhi), iconologi (Panofsky), storici sociali dell'arte (Antal, Hauser).
7. 1999-00: Longhi, Calvesi, Bologna su Caravaggio.
8. 2000-01: Longhi su Masolino e Masaccio.
9. 2001-02: Longhi: Proposte per una critica d'arte. Argan: La storia dell'arte. Antal: Os¬servazioni sul metodo della storia dell'arte.
10. 2002-03: Questioni di metodo su Lorenzo Lotto: posizioni storiografiche a confronto (Massimo Firpo e Maria Calì sull'argomento).
11. 2003-04: I metodi di studio della storia dell'arte italiana. Esemplificazione sul Sette¬cento con lettura e commento di fonti (Luigi Lanzi: dalla Prefazione alla Storia Pitto¬rica).
12. 2004-05: Luigi Lanzi tra fonti europee e riferimenti italiani (Richardson, Winckel-mann, Vasari, Baldinucci, Zanetti...).
1993-94 Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali: incarico di collaborazione alla cattedra di Storia dell'Ar¬te della Campania in età moderna (prof.ssa M. Causa Picone) sul tema La scultura del Seicento a Napoli (cappella De Caro-Cacace in San Lorenzo Maggiore).
Incarico rinnovato nei successivi anni accademici sui seguenti temi:
1. 1994-95: Francesco Solimena a Napoli.
2. 1995-96: Cornelis Smeth e la colonia fiamminga a Napoli nel Cinquecento.
3. 1996-97: Corso di base con rimandi a situazioni napoletane (chiesa del Gesù Nuovo a Napoli).
4. 1997-98: Corso di base con rimandi a situazioni napoletane (itinerari ottocenteschi a Napoli e in Campania).
5. 1998-99: Pittura murale e soffitti decorati a Napoli, e nella Campania, tra la fine del Cin¬quecento e la prima metà del Seicento.
6. 1999-00: Corso di base con rimandi a situazioni napoletane (sale del Quattro e del Cin¬quecento nel Museo di Capodimonte di Napoli).
7. 2000-01: Lineamenti di storia dell'arte a Napoli e in Campania dal Quattrocento alla prima metà del Novecento (Quattro e Cinquecento: Sant'Angelo a Nilo, Castel¬nuovo, Santa Maria di Monteoliveto) San Giacomo degli Spagnoli, Santa Maria la Nova, San Gregorio Armeno, Museo di Capodimonte).
8. 2001-02: Lineamenti di storia dell'arte a Napoli e in Campania dal Quattrocento alla prima metà del Novecento (Quattro e Cinquecento: San Giacomo degli Spa-gnoli, Santa Maria la Nova, San Gregorio Armeno, Museo di Capodimonte).
9. 2002-03: Lineamenti di storia dell'arte a Napoli e in Campania dal Quattrocento alla prima metà del Novecento (Quattro e Cinquecento nella dotazione del Museo di Capo¬dimonte).
10. 2003-04: Sopralluoghi ai principali monumenti cittadini tra Quattro e Cinquecento.
1996-97 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, sede di Pomigliano d'Arco: incarico di collaborazione alla cattedra di Storia dell'Arte nel Diploma Uni¬versitario di Operatore dei Beni Culturali (prof.ssa M. Causa Picone)
Incarico rinnovato nei successivi anni accademici sui seguenti temi:
1. 1996-97: Corso di base sulla produzione artistica italiana ed europea in età medie¬vale e moderna (campionatura ragionata con due approfondimenti: la bottega dei Pi¬sano tra Due e Trecento; il primo Quattrocento fiorentino).
2. 1997-98: Corso di base sulla produzione artistica italiana ed europea in età medie¬vale e moderna (campionatura ragionata con due approfondimenti: la fine dell'arte antica nell'Arco di Costantino; il Cinquecento meridionale).
3. 1998-99: Corso di base sulla produzione artistica italiana ed europea in età medie¬vale e moderna (campionatura ragionata con due approfondimenti: il Simone Martini del Mu¬seo di Capodimonte di Napoli; Caravaggio al Pio Monte della Misericordia di Napoli).
1998-99 Perfezionamento in Scienze della Formazione conseguito presso l' Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli (D.P.R. 162 del 10 marzo 1982 e dell'art. 6 della legge 341/1990)
1999 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, sede di Pomigliano d'Arco: Titola-rità dell'insegnamento di Storia dell'Arte della Campania nel Di¬ploma Universitario di Operatore dei Beni Culturali.
Incarico rinnovato nei successivi anni accademici sui seguenti temi:
1. 1999-2000: Lineamenti di storia artistica della Campania dal Romanico all'Otto-cento. Approfondimento monografico su: Sant'Angelo in Formis (Capua); Sant'An¬gelo a Nilo (Napoli); San Gregorio Armeno (Napoli); Pio Monte della Misericordia (Napoli).
2. 2000-2001: Lineamenti di storia artistica della Campania dal Romanico all'Otto-cento. Approfondimento monografico sul soggiorno napoletano di Michelangelo da Caravag¬gio.
3. 2001-2002: Lineamenti di storia artistica della Campania dal Romanico all'Otto-cento. Approfondimento monografico sulla storiografia meridionalistica del Nove-cento (Ab¬bate, Previtali, Bologna).
4. 2002-2003: Lineamenti di storia artistica della Campania dal Romanico all'Otto-cento. Approfondimento monografico sulla storiografia meridionale tra Sei e Sette-cento (Lanzi e De Dominici sulla scuola napoletana).
1999 Relazione alla Giornata di studi su Il restauro del soffitto cassettonato di San Gregorio Armeno, Napoli, Villa Pignatelli, 29 marzo 2000, a cura del Ministero per i Beni e le Atti¬vità Culturali e la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Napoli. Titolo della rela¬zione: Il soffitto reliquiario.
2002 Relazione alla IV settimana della cultura (15-21 aprile 2002). Presentazione dei restauri della chiesa della SS. Trinità di Baronissi.
2003 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, sede di Pomigliano d'Arco: Titola-rità dell'insegnamento di Storia dell'Arte Medievale nel Corso di Laurea di Turismo per i Beni Culturali.
Incarico rinnovato nei successivi anni accademici sui seguenti temi:
1. 2003-04: Corso di base dalla crisi del linguaggio artistico pagano (Arco di Co-stan¬tino) alla fine del Trecento. Particolare attenzione alla situazione meri¬dionale (so¬pralluoghi al Duomo di Aversa, a Caserta Vecchia, Sant'Angelo in Formis, le chiese angioine di Napoli).
2. 2004-05: Corso di base dalla crisi del linguaggio artistico pagano (Arco di Co-stan¬tino) alla fine del Trecento. Particolare attenzione ai seguenti argo¬menti: il complesso paleo¬cristiano di Cimitile in Campania (con sopralluoghi), Simone Martini a Napoli.
3. 2005-06: Corso di base dalla crisi del linguaggio artistico pagano (Arco di Costan¬tino) alla fine del Trecento. Particolare attenzione alle sale del Due e Trecento nel Museo di Capodimonte di Napoli.
2003 Relazione al convegno su La chiesa di San Felice: dalle origini al futuro, Pomigliano d'Arco, chiesa di San Felice in Pincis, 10 gennaio 2004. Titolo della relazione: Centra¬lità della Chiesa Madre rispetto alle periferie.
2004 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, sede di Pomigliano d'Arco: Tito¬larità di insegnamento di Storia dell'Arte Moderna nel Corso di Laurea di Turi¬smo per i Beni Culturali.
Incarico rinnovato nei successivi anni accademici sui seguenti temi:
1. 2004-05: Movimenti artistici, correnti culturali, autori ed opere dal primo Quattro-cento al Settecento. Approfondimento monografico su: Donatello, Masaccio, Brunel¬leschi, Raf¬faello e Michelangelo visti dal Vasari (lettura e commento della fonte).
2. 2005-06: Movimenti artistici, correnti culturali, autori ed opere dal primo Quattro¬cento al Settecento. Approfondimento monografico su Antonello da Messina e Tiziano, in con¬comitanza delle rispettive mostre di Roma e Napoli, con visite guidate alla mo¬stra di Ti¬ziano a Capodimonte.
2005-06 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli: titolarità di insegnamento di Storia della cri¬tica d'arte nel Corso di laurea specialistica in Conservazione e Re¬stauro dei Beni Culturali. Argomento del corso: La critica d'arte dalla fine del Cinque¬cento al Settecento: lettura e com¬mento delle fonti (Zuccari, Romano Alberti, Paleotti, Bellori, Boschini, Lanzi).
2005-06 1. Relazione al convegno Gli attrattori turistici nell'area metropo¬litana, Napoli, com¬plesso monumentale di San Domenico Maggiore, 25-26 maggio 2005.
2. Relazione al convegno I libri di Ferdinando Bologna. Giornate di studio, Napoli 13-14 dicembre 2005, a cura dell'Università de¬gli Studi Suor Orsola Benincasa, corso di lau¬rea in Conservazione dei beni culturali. Titolo della relazione: I metodi di studio dell'arte italiana: lungo la "cerniera" della storia dell'arte.
2006-07 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli: titolarità di insegnamento di Storia della cri¬tica d'arte nel Corso di laurea specialistica in Conservazione e Re¬stauro dei Beni Culturali.
Incarico di supplenza sull'insegnamento di Letteratura artistica nel Corso di laurea specialistica in Conservazione e Re¬stauro dei Beni Culturali.

2006-07 Vincitrice del concorso indetto con D.R. n. 289 del 22.5.2006, pubbl. su G.U. 4a serie speciale n. 42 del 6.06.2006, a n. 1 posto di ricercatore universitario per il settore scientifico disciplinare L-ART/04 Museologia e critica artistica e del restauro
2007-08 1-10-2207. Presa di servizio come ricercatore universitario di ruolo presso la Facoltà di Lettere dell'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli:
• Corso di Laurea specialistica in Diagnostica e Restauro
1. Letteratura artistica (Corso: Vasari: lettura del testo, confronto tra le edizioni Torrentina e Giuntina; collocazione storica della fonte)
2. Storia della critica d'arte (Corso: Correnti storiografiche del Novecento: la critica filologico-testuale di Longhi, l'iconologia di Panofskij, la storia dell'arte sociale di Hauser e Klingender.


• Corso di laurea in Turismo per i Beni culturali
1. Storia dell'arte medievale (dal Tardo-Antico al Romanico, al Gotico e Tardo Gotico)
2. Storia dell'arte Moderna (dal Tardo Gotico, al Quattrocento, al Rinascimento maturo, al Seicento e Settecento)

2008-2009: Corso di Laurea specialistica in Diagnostica e Restauro
1. Letteratura artistica. Corso: La letteratura artistica del Settecento in Italia e in Europa: lettura testuale e commento analitico di testi di Winckelmann, Lessing, Quatremère de Quincy, Luigi Lanzi
2. Storia della critica d'arte. Corso: Correnti storiografiche del Novecento a confronto: il metodo storico-filologico di Longhi e le sue fonti (la linea dei "conoscitori italiani e la storiografia letteraria francese); Panofsky nel contesto europeo e americano dell'Istituto Warburg
Corso di Laurea in Turismo per i Beni Culturali
Museologia e Museografia. Corso: I concetti di "patrimonio diffuso", "beni culturali e territorio"," museo aperto". Breve storia della museologia italiana ed europea (esempi di musei europei: Louvre, British Museum, Museumsinsel di Berlino. Esempi di musei italiani:Uffizi, Capodimonte)
3. Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici. Corso di Storia della critica d'arte: La cultura storiografica del Settecento in Italia (da Luigi Lanzi a Bernardo De Dominici) nel contesto europeo di riferimento
4. Dottorato di ricerca in Storia dell'arte e storia delle idee a Napoli e nell'Europa mediterranea: seminario tenuto nei giorni 18-19 novembre 2008: Metodologie a confronto: Longhi, Berenson, Panofsky a metà del Novecento

• Incarico di docente di Museologia e Museografia nella Commissione per l'accesso alla professione di Guida Turistica (nomina con D. D. n. 445/08), Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali, Regione Campania, per l'anno 2008-09
• 9 luglio 2009, Università Suor Orsola Benincasa, Sala Villani : presentazione del libro di S. De Mieri, Girolamo Imperato nella pittura napoletana tra '500 e '600 (con: Francesco De Sanctis, Antonio Strazzullo, Ferdinando Bologna, Pierluigi Leone de Castris, Stefano Causa)


2009-2010: Corso di Laurea specialistica in Diagnostica e Restauro
5. Letteratura artistica. Corso: La letteratura artistica in Italia e in Europa tra Sei e Settecento: lettura testuale e commento analitico di testi di Bellori e Lanzi
6. Storia della critica d'arte. Corso: Questioni di critica d'arte a metà Novecento: Longhi, Panofsky, Berenson

Corso di Laurea in Turismo per i Beni Culturali
Museologia e Museografia. Corso: I grandi musei d'Europa e d'America e le principali opere d'arte ivi raccolte (Louvre, Museumsinsel di Berlino, New York)
Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici. Corso di Storia della critica d'arte: La cultura storiografica del Settecento in Italia (da Luigi Lanzi a Bernardo De Dominici) nel contesto europeo di riferimento
7. Dottorato di ricerca in Storia dell'arte e storia delle idee a Napoli e nell'Europa mediterranea: seminario tenuto 1 dicembre 2009: Decadenza della forma o nuovo linguaggio: un problema di critica d'arte a metà del Novecento

Conferenze 2009:
1. conferenza al FAI, Fondo Ambiente Italiano, sede di Napoli, 23 novembre: Luna e lunatici nella storia dell'arte
2. conferenza per la XV edizione di "Incontri di Archeologia", 25 marzo: L'Arco di Costantino: decadenza della forma o linguaggio nuovo?
3. presentazione del libro: S. De Mieri, Girolamo Imperato nella pittura napoletana tra '500 e '600. 9 luglio,, Napoli, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Sala Villani (con: F. Bologna, P. Leone de Castris, S. Causa)

Conferenze 2010:
Corso di perfezionamento in Ermeneutica Leopardiana, I ciclo:
23 aprile: Leopardi e le arti figurative
Dottorato di Ricerca in Storia dell'arte e storia delle idee a Napoli e nell'Europa mediterranea:
20 maggio: Fortuna di Piero a metà del Novecento(I)(II)
Quarto colloquio internazionale di Letteratuta italiana :
7 ottobre: Vasari-Lanzi:unità della tecnica e unità della storia

Seminario di Metodologia e Storia della critica d'arte , 6-7 dicembre, Lecce, Università del Salento (per studenti di Dottorato e Specialistica, su richiesta dei professori Massimiliano Rossi e Letizia Gaeta)





Pubblicazioni scientifiche (ultimi dieci anni)


Elenco delle pubblicazioni

1984 1. Campania, in Enciclopedia Bernardiniana, 4 voll., Arti Grafiche Boccia, Sa¬lerno, vol. III, Vestigia, a cura di S. Aloisi, pp. 57-79.
2. Dipinti del XVI sec. in S. Maria delle Grazie a Massalubrense, in "Bollettino Di Studi e Ricerche del centro culturale Bartolomeo Capasso", Anno IV, n. 4. pp. 37-43
1985 La produzione figurativa dal XVI al XVIII secolo, in Agnone. Il Museo Emidiano.
Il territorio, catalogo della mostra a cura della Soprintendenza B.A.A.A.S. del Molise, pp. 49-58.
1986 Inediti di Cardisco, Negroni, Jerace e Imparato a Massalubrense, in "Prospet¬tiva", 46, luglio, pp. 66-79.
1987 H. Brigstocke (ed.), The Dictionary of Art, Macmillian, London, voci biografiche relative a Marco Pino e Girolamo Imparato.
1988 1. Teodoro d'Errico. La maniera fiamminga nel Viceregno, Electa Napoli, Na¬poli. Recen-sioni di: M. Di Giampaolo (Antiquariato, 97, ottobre 1988, pp.26-27), P. Mi¬gliore (Il Mattino", 11/11/1988), A. Conti (L'Indice, 10, 1989, p. XII), M. Marin (La Nazione, 20/5/1989), M. Marin (Il Resto del Carlino, 23/5/1989).
2. Biografie dei pittori siciliani, in AA.VV., La Pittura in Italia. Il Cinquecento, a cura di G. Briganti, 2 voll., Electa, Milano, vol. II: Girolamo Alibrandi, p. 621, Giuseppe Alvino, p. 623, Vincenzo da Pavia, p.632, Antonino Biondo, p. 648, Paolo Bramè, p. 653, Francesco Cardillo, p. 667, Vito Carrera, pp. 670-71, Antonio Catalano il Vec¬chio, p. 673, Francesco Comandè, p. 684, Giovan Simone Comandè, pp. 684-85, An¬tonello Crescenzio, p. 689, Battista d'Aliotta, p. 692, Johannes de Matta, p. 702, Ga¬briele de Volpe, p. 704, Cesare di Na¬poli, pp. 676-77, Giovan Paolo Fonduli, pp. 717-18, Alfonso Franco, pp. 721-22, Stefano Giordano, p. 729, Deodato Vinaccia, pp. 739-40, Vincenzo La Barbera, pp. 743-44, Mario di Laurito, p. 764, Alfonso Lazzaro, pp. 746-47, Costanzo de Moysis, pp. 748-49, Bartolomeo Navarrete, p. 781, Bernardino Niger, p. 783, Alessandro Padovano, p. 787, Pietro Raffa, pp. 815-16, Anto¬nello Ric¬cio, pp. 820-21, Mariano Riccio, p. 821, Placido Saltalamacchia, p. 830, Stefano Sant'Anna, pp. 832-33, Giuseppe Sirena, p. 839, Mariano Smeri¬glio, p. 840, Antonio Spatafora, p. 845, Giovan Maria Travisano, p. 857, Ja¬copo Vignerio, pp. 863-64, Si¬mone de Wobreck, pp. 838-39.
1989 1. Vita e miracoli di San Gregorio Arcivescovo e Primate di Armenia del P.M. F. Dome-nico Gravina. Napoli 1630 (1655), Ristampa e commento critico, Liguori Editore, Napoli.
2. Campania. Dalla metà del Cinquecento al Novecento, in Dizionario della Pittura e dei Pittori, a cura di E. Castelnuovo-B.Toscano, Larousse Einaudi, Torino, edizione italiana del Petit Larousse de la Peinture, diretto da M. La¬clotte e J.P.Couzin, vol. I (A-C), pp. 520-526
3. San Gregorio Armeno: il soffitto ligneo, in "Napoli Guide", Anno II, n. 10, p. 47.
1991 1. Cornelis Smet tra i "paisani fiamminghi", in "Mélanges de l'Ecole Fran¬ç¬aise de Rome", Italie et Méditerranée , Roma , tome 103, pp. 629-680.
2. Ultima Cena, Chiesa di San Rocco, Montorio al Vomano; Madonne del Rosa¬rio di Cesacastina e Piano Vomano; Dipinti di XVII-XVIII secolo, Montorio, Vignatico, Colle Pietralta, in Documenti dell'Abruzzo Teramano, vol. III, La Valle dell'Alto Vomano ed i Monti della Laga, (a cura di F. Bo¬logna, M. Del Treppo, A. Giuliano), Cassa di Risparmio della Provincia di Te¬ra¬mo, Carsa Edizioni, pp. 386-401.
1995 Airola. Chiesa dell'Annunziata, in AA.VV., Dal Romanico all'Illuminismo. Trenta opere recuperate, catalogo della mostra, Benevento, chiesa di San Dome¬nico, 30 settembre-31 ottobre, pp. 28-32.
2002 Teodoro d'Errico in Basilicata. La Resurrezione di Banzi, Paparo Edizioni, Na¬poli, in AA.VV., Museo Nazionale d'Arte Medievale e Moderna della Basilicata. Palazzo Lan-franchi Matera, Paparo edizioni, Napoli, pp. 58-59.
2003 Sul metodo del Lanzi: dalla Prefazione alla Storia Pittorica della Italia, in "Con¬fronto", n. 2, dicembre, Paparo Edizioni, Napoli, pp. 7-57.
2006 Recensione a C. Gauna, La Storia pittorica di Luigi Lanzi, arti, storia e musei nel Sette-cento, Leo S. Olschki, Firenze, 2003, in "Confronto", n. 6-7, dicembre2005-giugno2006, pp. 177-188
2006 "miglior critica ... meno condiscendenza": Lanzi su De Dominici , in Ot¬tant'anni di un maestro. Omaggio a Ferdinando Bologna, Paparo edizioni, Napoli 2006, pp. 757-784
2006 Longhi 1950: la buona critica d'arte, in "Confronto", n. 8, dicembre 2006, pp. 7-47


2007 I metodi di studio dell'arte italiana: lungo la 'cerniera' della storia dell'arte, in I libri di Ferdinando Bologna. Percorsi di ricerca e strumenti di didattica, Atti delle giornate di studio Napoli, 13-14 dicembre 2005, a cura di S. Causa- P. Leone de Castris, Paparo Edi-zioni, Napoli 2007, pp. 92-111.

2008 Il Museo Diocesano di Napoli, catalogo del Museo a cura di P. Leone de Castris, Napoli 2008, schede nn. 11, p. 78; 12, p. 80; 18 p. 90; 21 p. 94; 27 p. 106.
2009 La storia dell'arte come disciplina umanistica: Panofsky, Longhi, Berenson, Annali della Facoltà di Lettere 2009-2010, pp. 1-42
2009 Recensione al libro: S. De Mieri, Girolamo Imperato nella pittura napoletana tra '500 e '600, in "Alias" supplemento di cultura de "Il Manifesto", in corso di pubblicazione


2011 Le parole della critica, tra Vasari e Lanzi, in Scritti in onore di Marina Causa Picone (a cura di C. Vargas, S. Migliaccio, S. Causa), Napoli, Arte Tipografica, pp. 71-93

 

 

Menù della sezione
Menù rapido
Menù principale
Conformità agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilità ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti