Biblioteca
Erminia Capocelli

La Biblioteca dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa fu inaugurata nel 1895. Dal 27 giugno del 1974 assunse la denominazione attuale di Biblioteca Erminia Capocelli, in omaggio a una delle figure chiave nella storia dell'Istituto.

Da una dotazione libraria di tipo pressoché esclusivamente umanistico, la Biblioteca è andata via via aprendosi anche al pensiero scientifico, coerentemente con l'arricchimento dell'offerta formativa e delle linee di ricerca dei Dipartimenti dell'Ateneo. Il patrimonio è in costante crescita. Le nuove accessioni si organizzano attorno a nuclei tematici precisi, rispondendo a scelte particolarmente rigorose e concertate fra la Direzione e i docenti e i ricercatori. In questo modo, si offrono alla platea degli utenti - molto ampia, anche alla luce dell'adesione della Biblioteca al Consorzio Share, collane complete di notevole rilievo scientifico, in particolare sul versante degli Opera omnia di autori classici di ogni epoca, sussidio fondamentale per la ricerca.

Il patrimonio della Biblioteca, è attualmente costituito da circa 175000 unità documentarie: volumi e opuscoli, documenti elettronici, periodici (circa 1600 testate consultabili presso la Sala Riviste). In questo patrimonio sono compresi anche numerosi Fondi, frutto per lo più di donazioni da parte di studiosi illustri che hanno intrattenuto, negli anni, un profondo rapporto con l'Ateneo.

Sono inoltre accessibili (in presenza e da remoto) piattaforme digitali (raccolte monografiche, banche dati, quotidiani e riviste, etc.), con contenuti afferenti alle aree di studio dei tre Dipartimenti. Un elenco esaustivo è consultabile qui.

© 2004/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0