Concorsi

Procedura di valutazione per un posto di ruolo di Seconda Fascia da ricoprire mediante chiamata, ai sensi dell'articolo 24, comma 6, della Legge 30 dicembre 2010, numero 240 - Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Settore Concorsuale 12/E4 - DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA Settore Scientifico disciplinare: IUS/14 - DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA. Bando emanato con Decreto Rettorale n. 192 del 15 marzo 2019.

Verbale n. 1
(Riunione preliminare)

Alle ore 9,00 del giorno 7 giugno 2019, la Commissione valutativa della procedura di valutazione riportata in epigrafe, nominata con Decreto Rettorale n. 348 del 22 maggio 2019, pubblicato sul sito web di Ateneo (www.unisob.na.it), alla sezione "Concorsi", in data 22 maggio 2019, nelle persone di:
Francesco MUNARI, Prof. Ordinario presso l'Università degli studi di Genova, Dipartimento di Giurisprudenza, settore concorsuale 12/E4 - DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA, Settore Scientifico disciplinare: IUS/14 - DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA;
Massimo CONDINANZI, Prof. Ordinario presso l'Università degli studi di Milano, Dipartimento di Diritto Pubblico Italiano e Sovranazionale, settore concorsuale 12/E4 DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA, Settore Scientifico disciplinare: IUS/14 - DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA;
Patrizia DE PASQUALE, Prof. Ordinario presso la Libera Università del Mediterraneo LUM, Bari Casamassima, Facoltà di Giurisprudenza, 12/E4 DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA, Settore Scientifico disciplinare: IUS/14 - DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA;
si è riunita avvalendosi di strumenti telematici di lavoro collegiale, come previsto dagli artt. 4 e 5 del bando, collegandosi ognuno dalla postazione specificata di seguito:
francesco.munari@unige.it
massimo.condinanzi@unimi.it
p.depasquale@tin.it

I componenti della Commissione, avendo preso visione dei documenti relativi alla procedura in oggetto, nonché della comunicazione in merito alla dichiarazione di rinuncia, presentata dall'unico candidato della procedura (prot. 2276 del 23.05.2019), al termine di quindici giorni per la presentazione di eventuali istanze di ricusazione dei commissari, previsto al comma 8 dell'art. 4 del bando di cui al D.R n. 192 del 15 marzo 2019, trasmessi a mezzo mail dal Responsabile del procedimento in data 30 maggio 2019, hanno ritenuto che la Commissione fosse, sin da subito, pienamente legittimata ad operare secondo le norme del bando concorsuale.

In apertura di seduta la Commissione giudicatrice individua il Presidente ed il Segretario della Commissione nelle sotto indicate persone:
Prof. (Francesco Munari) Presidente;
Prof. (Patrizia De Pasquale) Segretario.

Ciascun commissario dichiara di non avere relazioni di parentela e affinità, entro il quarto grado incluso, con gli altri commissari (all. 1).

Prima di iniziare i lavori, la Commissione Esaminatrice prende atto di quanto stabilito dal "Regolamento per la disciplina della chiamata dei professori di prima e di seconda fascia, in attuazione degli articoli 18 e 24 della Legge 30 dicembre 2010, n. 240", emanato con Decreto Rettorale n. 566 del 22 ottobre 2013, così come modificato con decreto rettorale n. 137 del 17 marzo 2014, e dal bando di concorso emanato con Decreto Rettorale n. 192 del 15 marzo 2019.

In particolare, il Presidente, ai sensi dell'articolo 5 del suddetto Regolamento e dell'art. 6 del bando, evidenzia quanto segue:
la Commissione deve valutare l'attività didattica, l'attività di didattica integrativa, l'attività di servizio agli studenti e l'attività di ricerca scientifica, svolte dai candidati, sulla base del curriculum, dei documenti e titoli e delle pubblicazioni scientifiche presentati dagli stessi;
la valutazione, di cui sopra, deve essere effettuata sulla base dei criteri predeterminati dalla Commissione e definiti nel rispetto degli standard qualitativi, di cui all5art. 24 comma 5 della legge 240/2010, individuati con il D.M. 4 agosto 2011 n. 344, nonché degli ulteriori criteri generali indicati nell'alt. 1 del bando;
i predetti criteri, nonché le ulteriori determinazioni in merito alla procedura della valutazione, che devono essere determinati nella prima riunione senza aver preso visione delle domande di partecipazione alla procedura, devono essere consegnati, senza indugio, al responsabile del procedimento, che ne assicura la pubblicità sul sito web dell'Ateneo;
i lavori della Commissione potranno riprendere, decorsi almeno sette giorni dalla pubblicità dei suddetti criteri;
al termine dei lavori, la Commissione, con decisione assunta a maggioranza assoluta dei componenti, individua il candidato maggiormente qualificato, o la qualificazione dell'unico candidato, a svolgere le funzioni didattiche e scientifiche relative al posto da coprire; la Commissione può avvalersi di strumenti telematici di lavoro collegiale;
gli atti della Commissione sono costituiti dai verbali delle singole riunioni, dei quali costituiscono parte integrante e necessaria i giudizi individuali e collegiali espressi su ciascun candidato, nonché dalla relazione riassuntiva dei lavori svolti;
la Commissione deve concludere i lavori entro tre mesi dalla data del decreto rettorale di nomina.

La Commissione, inoltre, prende atto che, così come stabilito nell'art. 1 del bando, il numero massimo di pubblicazioni valutabili per ciascun candidato è pari a 12. In caso di un numero di pubblicazioni in eccesso, la Commissione delibera di valutare solo le prime 12 indicate nell'elenco delle pubblicazioni allegato alla domanda.

Tutte le determinazioni, assunte in merito ai criteri ed alla procedura della valutazione dei candidati, sono riportate in uno specifico allegato (all. 2).

La Commissione inoltre prevede di concludere i lavori entro il 30 giugno 2019.

La Commissione si aggiorna per la valutazione delle pubblicazioni scientifiche e dei titoli dei candidati alle ore 12:00 del giorno 25 giugno 2019 con modalità telematica.

La Commissione dà mandato alla Prof.ssa Patrizia De Pasquale di trasmettere al responsabile (del procedimento il presente verbale, allegando i criteri di massima e le modalità di valutazione della \ procedura concorsuale, da pubblicizzare per non meno di sette giorni sul sito web dell'Ateneo, nonché le dichiarazioni di consenso che hanno valore di sottoscrizione del presente verbale e relativi allegati, nella sua versione telematica.

ALL. 2
CRITERI DI VALUTAZIONE

La valutazione è effettuata sulla base delle pubblicazioni scientifiche, del curriculum e dell'attività didattica dei candidati, nel rispetto degli standard qualitativi riconosciuti in ambito internazionale tenendo conto dei criteri stabiliti con D.M. 4.8.2011, n. 344. Nella valutazione della produzione scientifica presentata dal candidato, la Commissioni si attiene ai seguenti criteri:
a) originalità, innovatività, rigore metodologico e rilevanza di ciascuna pubblicazione;
b) congruenza di ciascuna pubblicazione con il profilo di professore universitario di seconda fascia da ricoprire oppure con tematiche interdisciplinari ad esso strettamente correlate;
c) rilevanza scientifica della collocazione editoriale di ciascuna pubblicazione e sua diffusione all'interno della comunità scientifica;
d) determinazione analitica, anche sulla base di criteri riconosciuti nella comunità scientifica internazionale di riferimento, dell'apporto individuale del ricercatore nel caso di partecipazione del medesimo a lavori in collaborazione;
La Commissione ritiene di non dover prendere in considerazione i criteri indicati all'alt. 6, co. 3, lett.
e) del bando, trattandosi di criteri cui è estraneo il S.S.D. oggetto della presente procedura.

Nella valutazione dell'attività didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti, la Commissione ha riguardo dei seguenti aspetti: a) numero dei moduli/corsi tenuti e continuità della tenuta degli stessi; b) partecipazione alle commissioni istituite per gli esami di profitto; c) quantità e qualità dell'attività di tipo seminariale, di quella mirata alle esercitazioni e al tutoraggio degli studenti, ivi inclusa quella relativa alla predisposizione delle tesi di laurea, di laurea magistrale e delle tesi di dottorato.

Nella valutazione dell'attività di ricerca scientifica, la Commissione ha riguardo dei seguenti aspetti: a) organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e interazionali, ovvero partecipazione agli stessi; c) partecipazione in qualità di relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali; d) conseguimento di premi e riconoscimenti nazionali e internazionali per attività di ricerca.

La Commissione ritiene di non dover prendere in considerazione il criterio indicato all'art. 6, co. 1, lett. b) del bando (relativo al conseguimento della titolarità di brevetti) trattandosi di profilo cui è estraneo il S.D.D. oggetto della presente procedura.

La Commissione prende in considerazione pubblicazioni o testi accettati per la pubblicazione secondo le norme vigenti, nonché saggi inseriti in opere collettanee e articoli editi su riviste in formato cartaceo o digitale con l'esclusione di note interne o rapporti dipartimentali. La Commissione valuta la consistenza complessiva della produzione scientifica del candidato, l'intensità e la continuità temporale della stessa, fatti salvi i periodi, adeguatamente documentati, di allontanamento non volontario dall'attività di ricerca, con particolare riferimento alle funzioni genitoriali.

Formano inoltre oggetto di specifica valutazione la congruità del profilo scientifico del candidato con le esigenze di ricerca dell'Ateneo, nonché la produzione scientifica elaborata dallo stesso successivamente alla data di scadenza del bando in base al quale ha conseguito l'abilitazione scientifica nazionale, in modo da verificare la continuità della produzione scientifica. Nella valutazione di cui al primo periodo si applicano i criteri e parametri previsti dal D.M. 7.6.2012, n. 76 e successive modificazioni.

Letto, approvato, sottoscritto.

LA COMMISSIONE:
F.to Prof. Francesco MUNARI (Presidente)
Prof. Massimo CONDINANZI (Componente)
Prof. Patrizia DE PASQUALE (Segretario)

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0