Dopo Laurea
Master

Università degli Studî
Suor Orsola Benincasa - Napoli

Dipartimento di Scienze formative, psicologiche e della comunicazione
Centro di Lifelong Learning di Ateneo
Centro di Ateneo per la Ricerca Educativa
e per l'alta formazione degli insegnanti e degli educatori

Percorso di Alta formazione specialistica professionalizzante
Master di II livello annuale in

Arti performative. Teatro, pedagogia e didattica. Metodi, tecniche e pratiche delle arti performative
(1500 ore - 60 CFU)

I edizione - Anno Accademico 2022/2023

Modalità: blended

Bando di concorso

Art. 1 - Istituzione

1. È istituito il Master universitario di secondo livello in Arti performative. Teatro, Pedagogia e didattica. Metodi, tecniche e pratiche delle arti performative - I edizione, Anno Accademico 2022/2023 di durata annuale.

2. Il Master è riservato a un massimo di 40 candidati e l'Ateneo si riserva di non attivarlo con un numero inferiore ai 20 iscritti. In caso di non attivazione l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa provvederà al rimborso degli importi versati ad eccezione della tassa per il diritto allo studio e dell'imposta di bollo.

Art. 2 - Organi del Master

1. Sono Organi del Master:

Direttore scientifico: Lucio d'Alessandro
Direzione del Master: Nadia Carlomagno
Comitato artistico-scientifico: Gennaro Carillo, Nadia Carlomagno, Enricomaria Corbi, Marcello Cotugno, Andrea De Rosa, Roberto Militerni, Margherita Musello, Marino Niola, Antonello Petrillo, Pier Cesare Rivoltella, Pier Giuseppe Rossi, Francesco Maria Cordella, Pasquale Scialò, Fabrizio Manuel Sirignano.
Coordinamento didattico-artistico e scientifico: Nadia Carlomagno

Art. 3 - Requisiti di accesso

1. Possono presentare domanda di partecipazione alla selezione, senza limiti di età e di cittadinanza, coloro i quali siano in possesso, alla data di scadenza del presente bando, di uno dei seguenti titoli:
- diploma di laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04).
- diploma di laurea conseguito ai sensi dei precedenti ordinamenti didattici (il cui corso legale abbia durata almeno quadriennale).

2. Possono altresì presentare domanda di partecipazione al concorso coloro i quali siano in possesso di un titolo accademico equipollente conseguito presso Università straniere.

Coloro i quali fossero in possesso di un titolo di studio conseguito presso una Università straniera, non dichiarato equipollente a quello rilasciato dalle Università italiane, dovranno richiederne l'equipollenza unicamente ai fini dell'ammissione al corso di master seguendo la procedura indicata a questo collegamento.

3. I candidati non ancora in possesso del titolo di laurea possono iscriversi al percorso di Master con riserva, a condizione di conseguire il titolo entro dicembre 2022.

Art. 4 - Obiettivi e profilo professionale

Il Master è progettato nell'ambito delle attività di ricerca del Centro di Ateneo per la ricerca educativa e l'Alta formazione degli insegnanti e degli educatori e, in particolare, nell'ambito del gruppo di ricerca Internazionale che indaga le arti performative in tutte le sue declinazioni e le coniuga anche con la visione innovativa della didattica "performativa" nell'insegnamento: Bio-Educational Embodied Research on Performing Activities (B-ErPa).

Si pone come percorso specialistico professionalizzante finalizzato alla qualificazione di esperti di metodi, tecniche e pratiche delle arti performative nel teatro, nella didattica e nella formazione e nella comunicazione, che possano operare professionalmente, attraverso una formazione specialistica, in ambienti artistici, nella scuola, nei contesti socio-educativi-formativi, socio-sanitari e in contesti che richiedono una comunicazione efficace.

L'obiettivo è quello di sviluppare e di potenziare le competenze attoriali e di regia, relazionali, espressive e creative, artistiche e didattiche, in una visione interagente, inter-codice e trasnsmediale, di contaminazione dei linguaggi comunicativi, espressivi e creativi, compreso il linguaggio mediale.

Si rivolge a:
- attori, performer, registi, assistenti alla regia, danzatori, cantanti lirici, musicisti, compositori, drammaturghi, scenografi, costumisti, direttori di scena, artisti vari;
- insegnanti di scuole di ogni ordine e grado;
- formatori, educatori e professionisti che operano nelle istituzioni socio-educative e socio-sanitarie nelle quali è possibile avvalersi anche dell'esperienza teatrale come strumento di intervento sociale;
- professionisti e comunicatori che intendono potenziare l'uso dell'espressività corporea e della creatività, anche attraverso l'uso delle tecnologie;
- educatori e formatori dell'ambito motorio;
- sociologi;
- psicologi;
- avvocati;
- assistenti sociali;
- organizzatori e produttori dello spettacolo dal vivo;

Il progetto
Il master, di natura inter e transdisciplinare, rivolto a professionisti di varie discipline, è un percorso di alta formazione specialistica professionalizzante di studio pratico e immersivo strutturato attraverso Masterclass e workshop con esponenti di rilievo nazionale e internazionale dei vari settori artistici e accademici.

Un cantiere aperto sulle arti performative, esplorate nei vari linguaggi e nelle varie declinazioni, teatro, musica, danza, didattica, pedagogia, tecnologia, con lo scopo di studiarne gli aspetti più profondi investigando l'interpretazione e il linguaggio narrativo attraverso la drammaturgia corporea, narrativa e transmediale.

Il focus è rappresentato dalla ricerca performativa artistica e pedagogica, nonché sociologica, antropologica e psicologica, inter-codice e transmediale, che si avvale della non linearità nell'interazione tra i diversi domini scientifici e i diversi dispositivi artistici e didattici, utili anche all'intervento socio-educativo.

Il percorso didattico è basato sull'esplorazione e sul potenziamento delle aree di ricerca espressiva dei linguaggi performativi, attraverso workshop dedicati al training, al corpo, alla danza, alla musica, alla voce, alla recitazione, alla drammaturgia e alla regia, investigando diversi linguaggi, compreso il linguaggio mediale. In tale ottica, le arti espressive e i linguaggi artistici sono considerati veicoli per lo sviluppo della consapevolezza del sé e della propria capacità relazionale e comunicativa.

Si lavora attivamente su forme di sperimentazione artistica e di ricerca transdisciplinare di progettazione di spazi performativi e sui contesti ibridi, finalizzati anche alla messa in scena di progetti originali di scritture e drammaturgie performative, in una visione interagente, dove l'adozione di un pensiero complesso e non lineare, lo sconfinamento e la contaminazione tra più prospettive metodologiche diventano risorse indispensabili alla creazione e alla progettazione scenica e didattica.

Un dialogo costruttivo tra "scienza e arte", tra la pedagogia e la didattica, intese come scienze autonome, e le arti performative, che posizionano la centralità dell'azione e della relazione tra attore e spettatore sulla «communion de perception directe, 'vivante'» (Grotowski, 1965).

Le neuroscienze cognitive - soprattutto con le ricerche sul circuito dei neuroni specchio - indagano le arti performative nella consapevolezza che il lavoro dell'attore/performer si strutturi proprio sulla capacità di condivisione, al di là delle barriere linguistiche e culturali, dei movimenti del proprio corpo con gli spettatori, facendo dell'evento performativo teatrale, musicale e coreografico un'occasione di co-creazione. La condivisione di un'azione, anche soltanto osservata, attiva un processo di simulazione "col proprio sistema motorio, nel proprio sistema motorio" (Gallese & Guerra, 2015).

Queste considerazioni aprono alla possibilità di pensare alla didattica e all'intervento socio-educativo da prospettive nuove. Il contesto d'aula e lo spazio sociale possono essere interpretati come teatro e come spazio performativo, in cui l'azione perturbatrice dell'intervento educativo ne consente la riconfigurazione.

Arti performative e didattica si strutturano entrambi sul processo relazionale co-evolutivo e co-emergente tra le diverse polarità della relazione (attore-spettatore, regista-attore, animatore-comunità, docente- discente), pertanto rimane esaltata la dimensione dialogica e comunitaria dell'evento educativo.

Essere in grado di ascoltare, decodificare, valorizzare e mettere in "azione" le differenti forme di espressione e di narrazione di "tutti e di ciascuno", in una prospettiva non lineare, inclusiva e di integrazione sociale.

La scena teatrale e la scena didattica divengono luogo di espressione e di scambio dove le fragilità dell'attore incontrano quelle dello spettatore nella creazione di uno spazio d'azione condiviso che si costituisce come luogo del possibile, luogo di accoglienza e di rinascita.

La "messa in scena" - anche attraverso il role playing, il social dreaming e lo psicodramma - diviene un prezioso strumento inclusivo di lavoro di gruppo e in gruppo, che consente un'accurata e approfondita analisi delle dinamiche emotive e relazionali, favorendo una modalità di intervento anche in contesti nei quali si può manifestare un DISAGIO.

Una specifica esperienza formativa finalizzata all'innovazione didattica, nell'ottica in cui il docente diviene "dramaturg", "attore" e "regista" che indaga la didattica come spazio di interazione e di relazione e che progetta e interpreta spazi creativi di condivisione, nella micro e macro-progettazione della scena didattica e che sappia costruire forme di scrittura di scena educativa e creativa, in un'ottica collaborativa e inclusiva. È indispensabile, in tal senso, saper gestire la regia della situazione didattica attraverso i codici comunicativi, potenziando la dimensione attoriale del docente nell'uso competente, consapevole e responsabile del corpo, della voce e del gesto nel ripensare l'apprendimento come un processo che coinvolge gli attori del processo formativo nella loro globalità interattiva, nella coazione di mente, corpo e organismo, in chiave bioeducativa.

Risulta essenziale, in tal senso, indagare l'agire educativo da varie angolazioni, con una precipua attenzione ai sistemi autopoietici, alla circolarità dei sistemi, alla simulazione incarnata, alla azione performativa, al feedback, all'improvvisazione, alla "presenza", allo scopo di modellare formati della didattica e dell'intervento socio-educativo, per incrementarne l'efficacia in termini di inclusività e di contrasto alle povertà educative, per promuovere una visione della scuola in profondo dialogo con la società e della società come comunità educante. Un'attenta riflessione sul performativo e al sociale può aiutare a orientare le politiche e l'operatività in direzioni che promettono di dare un positivo sbocco anche alla crisi della scuola e contrastare fenomeni di disagio sociale, di emarginazione, se non di vera e propria devianza.

L'iniziativa costituisce una IMPORTANTE OPPORTUNITÀ offerta ai professionisti delle arti sceniche, ai formatori, agli organizzatori e ai docenti, anche in applicazione alle "Indicazioni strategiche per l'utilizzo didattico delle attività teatrali" del Miur del 2016/17, laddove il teatro abbandona definitivamente il carattere di offerta extracurricolare aggiuntiva e si eleva a scelta didattica complementare, finalizzata al perseguimento sia dei fini istituzionali, sia degli obiettivi curricolari.

Il percorso sviluppa altresì competenze digitali e di comunicazione transmediale, indagando anche il metaverso, attraverso l'utilizzo della tecnologia nelle arti performative e nella scuola. Tecnologia intesa come linguaggio che, al pari di altri linguaggi periferici, possa ampliare il canone espressivo della regia e della drammaturgia narrativa e trasnsmediale del futuro.

Dall'inserimento di ambienti e sfondi 3D in applicazioni come Spatial.io i collegamenti virtuali con pc e smartphone alla realizzazione di progetti complessi di video attraverso l'utilizzo del software Isadora, sviluppato da un coreografo americano e ispirato alla figura di Isadora Duncan.

Tale software permette una programmazione vera e propria di effetti audio, video, luci e videomapping con precisione e accuratezza estreme.

La scrittura del futuro non potrà non includere al suo interno tali contaminazioni che possano definire un nuovo modo di affrontare il difficile binomio teatro/tecnologia senza dover competere con il mondo di cinema e televisione.

Così la didattica e l'agire educativo non potranno prescindere dall'uso di tecnologie e dalle questioni educative che pone la Media Education nell'ottica di una vera e propria educazione alla cittadinanza attiva.

Si indagheranno gli apporti della Realtà Aumentata ai diversi livelli e le opportunità del mobile learning, ambienti di simulazione e mondi interattivi 3D.

Si potrà prendere parte, altresì, al gruppo di ricerca internazionale "Bio- Educational Embodied Research on Performing Activities (B-ERPa)" dell'Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli e al Seminario permanente sulla "Dimensione didattico-pedagogica e sulla ricerca sperimentale collegata all'esperienza teatrale".

Progetto formativo e organizzazione didattica
Il progetto formativo è strutturato in modo da permettere al corsista di scegliere e di approfondire le aree di maggior interesse.

Le aree di ricerca artistica sono indagate attraverso Masterclass in recitazione, drammaturgia, regia, danza, musica, composizione, arte contemporanea, tecnologia, installazione scenografica, costume, light design, fotografia di scena, direzione di scena, casting, management, organizzazione e produzione dello spettacolo dal vivo.

Le aree di ricerca pedagogica e didattica sono indagate attraverso Masterclass di pedagogia, didattica, sociologia, antropologia, psicologia, storia del teatro, media education con professionisti dello spettacolo e professori ordinari di grande eccellenza negli specifici settori di riferimento.

Le Masterclass di ricerca artistica possono concludersi con uno o più studi scenici.

A conclusione delle Masterclass possono essere previste azioni performative, mise en espace, prove aperte e dimostrazioni di lavoro. I lavori sono presentati in vari festival.

Il percorso formativo prevede stage e formazione on the job presso centri di produzione teatrale, teatri del territorio, Festival di teatro convenzionati, entrando nel vivo della messa in scena di uno spettacolo.

Il master offre l'opportunità di prendere parte a residenze estive di teatro, danza, regia, arte partecipata, installazioni ambientali, performance artistiche e sound art in convenzione con TANA - Terranova Arte Natura.

Art. 5 - Aree tematiche

MODULO I - Arti performative: metodi tecniche e pratiche delle arti performative.
MODULO II - Performance, pedagogia e didattica: interpretazioni pedagogico- filosofico-didattiche.
MODULO III - Performance e didattica. Presupposti neuroscentifici e bio-educativi nella visione dell'Embodied Cognitive Science. La didattica enattiva e didattica performativa.
MODULO IV - Arti performative, Teatro sociale e inclusione. I processi psico-sociali, individuali e di gruppo, che favoriscono la relazione e l'inclusione.
MODULO V - Antropologia culturale e teatrale
MODULO VI - Drammaturgie narrative, corporee e musicali
MODULO VII - Arti performative e metodi attivi e cooperativi
MODULO VIII - Tecnologie delle arti performative- Metodologie e tecnologie didattiche
MODULO IX - Organizzazione e produzione dello spettacolo dal vivo.

Alcuni moduli sono sviluppati insieme al Master in Teatro, pedagogia e didattica. Metodi, tecniche e pratiche delle arti sceniche di I livello di questa Università.

Tra i docenti del Master in Teatro, pedagogia e didattica:
Nadia Baldi regista e attrice - consulente artistica Campania Teatro Festival
Mimmo Basso direttore operativo del Teatro di Napoli - Teatro Nazionale
Alessio Bergamo regista e formatore
Costanza Boccardi Teatri uniti - aiuto regista e casting director
Mimmo Borrelli regista, attore e drammaturgo - Premio UBU (2018)
Ruggero Cappuccio regista, attore e direttore artistico del Campania Teatro Festival
Gennaro Carillo professore ordinario SPS/02 Unisob
Nadia Carlomagno professoressa associata di pedagogia sperimentale M/PED-04-Unisob e attrice
Giovanna Celia psicologa e psicoterapeuta- ricercatrice di psicologia dinamica - uniFG-Presidente SIPIS
Mariella Celia danzatrice, attrice e coreografa
Teresa Cibelli direttrice di scena
Salvatore Colazzo professore ordinario di pedagogia sperimentale-M-Ped/04-Unisalento
Mimmo Cuticchio maestro, puparo e attore
Compagnia Scimone e Sframeli Premio UBU (2004, 2009, 2012)
Francesco Maria Cordella attore, regista e formatore
Antonello Cossia attore e regista
Marcello Cotugno regista e formatore
Angelo Curti produttore Teatri Uniti
Marzia D'Alesio responsabile programmazione e produzione del Teatro di Napoli-Teatro Nazionale
Andrea De Rosa regista e drammaturgo
Salvatore D'Onofrio attore e formatore
Ortensia De Francesco costumista
Silvana De Vidovich drammaturga e scrittrice
Raffaele Di Florio scenografo e regista
Ippolita di Majo drammaturga e sceneggiatrice
Francesco Esposito esperto di discipline olistiche. Gyrotonic(R) method
Igor Esposito drammaturgo e poeta
Brunella Fusco responsabile progetti internazionali/università/associazioni inclusione sociale per il Campania Teatro Festival
Lorenzo Gleijeses attore/performer
Giorgina Pi studiosa, regista e drammaturga
Antonella Ippolito attrice e cantante
Tiziana Liccardo psicologa ricercatrice centro Sinapsi - Unina
Florinda Li Vigni filosofa, direttrice e Segretario Generale dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici
Sergio Longobardi attore e regista
Fausto Malcovati esperto di teatro e letteratura russa - premio UBU Teatro2016
Pasquale Mari light designer e direttore della fotografia
Marco Martinelli regista, drammaturgo, presidente onorario CUT (Consulta Universitaria del Teatro)
Roberto Militerni professore straordinario di psicologia dello sviluppo e dell'educazione-Unisob
Marino Niola professore straordinario delle discipline demoetnoantropologiche- M/DEA-01-Unisob
Carmen Palumbo danzatrice e professoressa associata di M/EDF-01-Unisa
Alessandra Petitti coreografa, danzatrice e regista- Compagnia Dissonanzen
Antonello Petrillo professore ordinario di sociologia generale-Unisob
Giuliana Pisano regista e vocal coach.
Anna Redi acting coach e dance coach
Pier Cesare Rivoltella professore ordinario di didattica M/PED-03-Unicatt
Alexandre Roccoli Auteur Chorégraphe, Danseur, Lyon, France
Pier Giuseppe Rossi professore ordinario di didattica-M/PED-03-Unimc
Viviana Sannino formatrice in teatroterapia e Gyrotonic(R) method
Francesco Saponaro regista, drammaturgo e scenografo
Susanna Sastro coreografa e danzatrice
Pasquale Scialò compositore e musicologo
Anita Sieff artista visiva
Virgilio Sieni coreografo e danzatore - Compagnia Virgilio Sieni e Centro Nazionale della Danza - Firenze
Fabrizio Manuel Sirignano professore ordinario di pedagogia generale M/PED-01-Unisob
Mario Spada direttore della fotografia e fotografo di scena

Art. 6 - Attività formative e Frequenza

1. Il Master ha la durata complessiva 1500 ore annuali di attività formative (comprensive di masterclass, lezioni in presenza e distanza, laboratori, seminari, tavole rotonde, formazione a distanza, partecipazione al forum di discussione, stage, spettacoli teatrali, project work finale, studio individuale).

2. Il percorso formativo si svolgerà nell'Anno Accademico 2022/2023 avrà inizio nel mese di novembre 2022 e si concluderà entro il mese di ottobre 2023; si realizzerà in modalità blended con lezioni in presenza e in modalità e-learning interamente in diretta.

3. Il calendario degli incontri in presenza e modalità e-learning si articolerà, di norma, in una lezione settimanale di 4 ore. Gli incontri si terranno prevalentemente di venerdì e/o di sabato, in orario pomeridiano, se di venerdì con inizio orientativo alle ore 15.00, e antimeridiano dalle ore 10.00 se di sabato, in base ad un calendario che sarà predisposto. Qualche seminario specialistico potrà essere svolto in più giorni durante la settimana, orientativamente di giovedì pomeriggio e/o venerdì pomeriggio e/o sabato. Le attività in presenza saranno integrate da attività di formazione a distanza. Per esigenze organizzative, e per poter garantire l'incontro con esperti di grande eccellenza, il Coordinamento del Master si riserva la possibilità di collocare le lezioni anche in altri giorni della settimana.

Considerata la natura mista del percorso formativo (lezioni in presenza e in e-learning, fruizione di materiali didattici a distanza) è richiesta come prerequisito per la partecipazione la disponibilità a utilizzare strumenti informatici di base (piattaforme Google Meet, internet, posta elettronica, lettori audiovisivi, pacchetto office). Alle lezioni che si svolgeranno in modalità e-learning, attraverso piattaforma Google Workspace, si accederà con la mail istituzionale (nome.cognome@studenti.unisob.na.it) e con le credenziali uniche di Ateneo, fornite al momento dell'immatricolazione. Sul funzionamento della piattaforma si rimanda al tutorial presente sul sito.

4. La frequenza è obbligatoria ed essenziale ai fini della acquisizione delle elevate competenze proposte. È escluso dall'esame finale l'allievo che si sia assentato per un numero di ore pari o superiore al 30% del monte ore previsto per le attività didattiche in presenza e in modalità e-learning. La verifica dell'effettiva partecipazione potrà essere effettuata utilizzando gli strumenti di reportistica disposti dalla piattaforma nonché da controlli effettuati nel corso delle lezioni dal personale preposto. Il Comitato scientifico può eventualmente predisporre piani di recupero didattico personalizzato, su istanza motivata e documentata del corsista, per allievi che superassero il limite di assenze consentito.

5. Le attività di stage potranno essere svolte nei centri di produzione teatrale, nei teatri del territorio e nei Festival di teatro convenzionati, entrando nel vivo della messa in scena di uno spettacolo.

Sono in attivo convenzioni con Centri di produzione teatrale, teatri del territorio, con il Campania Teatro Festival, con l'Istituto Italiano per gli studi filosofici, collaborazioni con l'associazione teatrale Airots, con l'accademia Arena e produzioni artistiche Acts Theater.

Le attività di stage potranno altresì svolgersi presso enti, teatri, strutture e scuole proposte dagli stessi allievi del Master, previa valutazione ed approvazione da parte del Comitato scientifico del Master. Potranno altresì svolgersi in modalità indiretta sulla piattaforma Google Workspace e/o a distanza presso strutture esterne, qualora tale modalità sia prevista dall'Ente ospitante. Per i docenti di scuole, lo stage potrà esser svolto anche presso l'Istituzione scolastica sede di servizio, previo parere favorevole del Dirigente scolastico e sottoscrizione di apposita convenzione.

Gli iscritti potranno richiedere l'esonero dalle attività di stage in ragione di esperienze pregresse svolte in ambito artistico e didattico e/o per il possesso di altri Master e titoli accademici.

Art. 7 - Iscrizione con quota speciale a esami singoli dei Corsi di Laurea

1. Coloro che conseguiranno il Master, eventualmente interessati a completare il proprio curriculum accademico, potranno successivamente iscriversi ad eventuali esami singoli (utili per l'accesso alle varie classi di concorso) presso questo Ateneo, usufruendo della quota speciale di € 100 per ogni singolo esame + € 129 quale contributo annuale di iscrizione ai corsi singoli.

2. Per usufruire della quota speciale, l'iscrizione ai singoli esami deve avvenire entro l'anno accademico successivo al conseguimento del Master.

Art. 8 - Modalità di partecipazione

1. I candidati dovranno compilare la domanda di partecipazione solo ed esclusivamente online, collegandosi all'indirizzo https://areaoperativa.unisob.na.it entro e non oltre le ore 23:59 del 30 settembre 2022 (termine riaperto al 20/11/2022 per copertura posti vacanti) e seguendo le istruzioni disponibili a questo collegamento.

N.B. I laureati o gli iscritti presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli non devono effettuare una nuova registrazione ma devono utilizzare le credenziali già in loro possesso. È possibile utilizzare la procedura di recupero delle credenziali a questo collegamento. Per i nuovi studenti occorre registrarsi compilando TUTTI i campi facendo attenzione nello scegliere la PASSWORD, che deve essere almeno di 8 caratteri alfanumerici, deve includere lettere minuscole e lettere maiuscole e numeri oppure uno dei seguenti simboli: !"£$%&/()='?^*+@#§-_.:,;<>. La password non può includere il nome o il cognome.

Alla domanda on-line si dovranno allegare obbligatoriamente:
- Certificato del diploma di laurea o di diploma di istruzione secondaria di II grado, ovvero autocertificazione del titolo
- Copia fronteretro di un documento di riconoscimento in corso di validità
- Certificazione e/o autocertificazione di quanto dichiarato per l'applicazione della riduzione economica (solo per coloro che rientrando nelle categorie riportate all'art. 12 del presente bando ne faranno richiesta)
- Curriculum corredato di foto
- Lettera motivazionale con foto
- Dichiarazione di acquisizione titolo di accesso con indicazione di data prevista del conseguimento titolo (solo per coloro che all'atto della scadenza del presente bando non siano in possesso del titolo di accesso ai sensi dell'art. 3 e che lo conseguiranno entro dicembre 2022).

I candidati, che non siano in possesso del titolo di accesso al momento della presentazione della domanda di concorso, dovranno comunque dichiarare la data prevista per il conseguimento del titolo stesso.

Nel caso in cui, dalla documentazione presentata on-line, risultino dichiarazione false o mendaci rilevanti ai fini dell'immatricolazione, fermo restando le sanzioni penali di cui all'art. 76 del DPR n. 445 del 28/1/2000, il candidato decadrà automaticamente d'ufficio dal diritto d'immatricolazione. L'amministrazione può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato, l'esclusione per difetto dei requisiti prescritti; tale provvedimento sarà notificato agli interessati per raccomandata

2. Entro 7 giorni dalla scadenza del bando sarà pubblicato sul sito web di Ateneo l'elenco degli ammessi e/o la graduatoria ai sensi dell'art. 9. Gli ammessi potranno perfezionare l'iscrizione secondo le modalità e i tempi indicati nell'art. 11.

3. Non verranno inviate comunicazioni personali ai candidati e le informazioni inerenti il corso (elenco degli ammessi, scadenze, calendario delle lezioni) verranno rese note esclusivamente attraverso il sito web dell'Ateneo.

Art. 9 - Selezione

1. L'ammissione al master avverrà a seguito di un colloquio. La data, l'ora e la modalità del colloquio saranno resi noti sul sito web di Ateneo alla pagina del Master. Non verranno inviate comunicazioni personali ai candidati.

Entro 5 giorni dall'espletamento del colloquio sarà pubblicata, sul sito web di Ateneo alla pagina del Master, l'elenco gli ammessi.

Art. 10 - Immatricolazione al master su posti rimasti disponibili

1. Alla scadenza delle procedure di immatricolazione, ai sensi del Regolamento di Ateneo dei Master Universitari e delle attività di Alta Formazione, nel caso che non sia stato coperto il numero massimo di posti previsti, sarà possibile accogliere, in ordine cronologico, istanze dirette di ammissione al corso previa verifica del possesso dei requisiti di accesso e della possibilità di recuperare le attività didattiche già erogate.

2. Per tutti coloro che presenteranno domanda di immatricolazione ai sensi del presente articolo non decadrà il diritto di accedere alle agevolazioni economiche previste eventualmente dal presente bando.

3. L'iscrizione tardiva prevede, all'atto dell'immatricolazione, la regolarizzazione in un'unica soluzione, delle rate già scadute.

Art. 11 - Modalità di immatricolazione

1. I candidati presenti nell'elenco degli ammessi e/o nella graduatoria di merito, dovranno, entro sette giorni dalla data di pubblicazione, perfezionare l'iscrizione attraverso la procedura di immatricolazione on line collegandosi all'indirizzo https://areaoperativa.unisob.na.it/, sul sito web www.unisob.na.it, con le stesse credenziali utilizzate in fase di domanda di partecipazione e seguendo le istruzioni disponibili a questo collegamento.

2. Decorsi i termini, i candidati che non avranno perfezionato l'iscrizione saranno considerati rinunciatari e, in caso di pubblicazione della graduatoria di merito, si procederà con lo scorrimento della stessa.

Art. 12 - Tasse, contributi e riduzioni economiche

1. La quota di partecipazione al Master è fissata in € 1.800,00 (+ tassa per il diritto allo studio*) e il pagamento dovrà essere effettuato in quattro rate scaricando i relativi avvisi di pagamento PagoPA Servizio PagoPA (leggere attentamente le istruzioni sull'utilizzo della procedura di pagamento) dalla propria area riservata.

2. Le modalità di pagamento delle rate devono osservare il seguente calendario:
- 1^ rata: € 450,00 (+ la tassa per il diritto allo studio universitario) all'atto dell'iscrizione;
- 2^ rata: € 450,00 entro gennaio 2023;
- 3^ rata: € 450,00 entro aprile 2023;
- 4^ rata: € 450,00 entro giugno 2023.

* Per la tassa per il diritto allo studio consultare la pagina a questo collegamento.

Il mancato pagamento delle tasse universitarie comporta il blocco immediato della carriera fino alla regolarizzazione della posizione amministrativa. Il mancato pagamento delle rate nei tempi disciplinati dal bando di ammissione comporta l'applicazione di una mora per ogni rata scaduta.

Riduzioni economiche per particolari categorie:

CATEGORIA 1 per i corsisti che hanno già conseguito il titolo di Master in Teatro, pedagogia e didattica. Metodi, tecniche e pratiche delle arti sceniche - percorso base/avanzato la quota di iscrizione è pari a € 1350,00 (+ tassa per il diritto allo studio universitario). Tale riduzione comporterà il pagamento delle sole prime tre rate.

CATEGORIA 2 per tutti coloro che hanno conseguito la laurea, un Master di I e/o di II livello e/o un Corso di perfezionamento e/o la Specializzazione per il sostegno presso Unisob la quota di iscrizione è pari a € 1350,00 (+ tassa per il diritto allo studio universitario). Tale riduzione comporterà il pagamento delle sole prime tre rate.

CATEGORIA 3 per i docenti in servizio di ruolo e non di ruolo nelle scuole di ogni ordine e grado la quota di iscrizione è pari a € 1350,00 (+ tassa per il diritto allo studio universitario). Tale riduzione comporterà il pagamento delle sole prime tre rate.

CATEGORIA 4 Per i soci ALSOB (Associazione Laureati Suor Orsola Benincasa) da almeno due anni continuativi è previsto uno sconto del 15% dell'intera quota, che sarà applicato sull'importo dell'ultima rata.

UNISOB Doppia iscrizione: raddoppia il tuo futuro con noi!
Con il progetto "UNISOB Doppia iscrizione", Suor Orsola Benincasa ha immediatamente messo in atto le indicazioni del Ministero e adeguato le procedure di immatricolazione, facilitando chi intende approfittare della possibilità di effettuare la doppia iscrizione e regolamentando il riconoscimento di attività formative svolte in ciascuno dei due Corsi.

Di seguito le agevolazioni per il presente Master:
CATEGORIA 5: Per gli studenti attualmente iscritti a un corso di laurea triennale/magistrale, a un Master, TFA Sostegno presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, la quota di iscrizione al Master è ridotta ad € 1.100,00.
Tale riduzione comporterà il pagamento delle prime due rate e della terza rimodulata entro le stesse scadenze indicate per la quota intera.

CATEGORIA 6: Per gli studenti attualmente iscritti a un corso di laurea triennale/magistrale, a un Master, TFA Sostegno presso un altro Ateneo, la quota di iscrizione al Master è ridotta ad € 1.200,00. Tale riduzione comporterà il pagamento delle prime due rate e della terza rimodulata entro le stesse scadenze indicate per la quota intera.

5. Le riduzioni economiche non sono cumulabili.

6. I partecipanti al suddetto master possono accedere al PRESTITO per merito di cui alla Convenzione con Intesa Sanpaolo. Per maggiori in indicazioni collegarsi a questo collegamento.

I docenti delle scuole di ogni ordine e grado hanno la possibilità di pagare una parte dell'importo previsto per il Master, fino ad € 500,00 con la CARTA DOCENTE/BONUS PER L'AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE attenendosi alle informazioni pubblicate a questo collegamento.

Art. 13 - Contemporanea iscrizione a due corsi di studio

1. Dall'a.a. 2022/2023, ai sensi della legge n. 33 del 12 aprile 2022 e del D.M. n. 930 del 29 luglio 2022, è possibile iscriversi contemporaneamente a due corsi di studio.

2. È consentita la contemporanea iscrizione a:
- un corso di laurea, triennale o magistrale, e uno di master;
- due corsi di master, purché non si tratti dello stesso master;
- un corso di master e uno di specializzazione non medica;
- un corso di master e uno di specializzazione medica.

Anche se i corsi di specializzazione per il sostegno non rientrano tra i corsi di specializzazione è consentita la contemporanea iscrizione con un master, fermo restando quanto previsto dall'art. 3 del D.M. 930/2022.

3. Non è consentita la doppia iscrizione contemporanea a:
- un corso di dottorato di ricerca e uno di master;

4. Ai sensi dell'art. 22 Legge n. 240 del 30 dicembre 2010 e successiva nota esplicativa MIUR n. 583 dell'8 aprile 2011 non è consentita l'iscrizione a un Master per i titolari di assegno di ricerca.

Per maggiori informazioni consultare questo collegamento.

Art. 14 - Rinuncia agli studi

1. Lo studente che non intende esercitare i diritti derivanti dall'iscrizione ha la facoltà di rinunciare agli studi intrapresi.

2. La rinuncia agli studi va fatta collegandosi al seguente indirizzo: https://areaoperativa.unisob.na.it inoltrando istanza al Rettore.

3. La rinuncia sarà perfezionata previo pagamento di € 116,00 per sanzione amministrativa e imposta di bollo. La rinuncia sarà operativa dopo che gli Uffici di Segreteria Studenti avranno effettuato i controlli amministrativi sulla carriera.

4. La rinuncia è irrevocabile. In caso di nuova iscrizione allo stesso o ad altro corso di questo Ateneo o di altra Università, sarà impossibile reclamare benefici di tasse, esami o abbreviazioni di corso connessi con il precedente "Status" giuridico, abbandonato e quindi, giuridicamente inefficace.

Art. 15 - Crediti e attestazione finale

1. Al termine del Corso, i candidati in regola con gli aspetti formali e sostanziali (tasse, documentazione, frequenza, attestato stage, prove intercorso, verifiche in itinere, ecc.) dovranno sostenere una prova di esame basata sulla realizzazione di un elaborato critico, inerente le tematiche trattate nel corso, in forma di tesina di 25.000 battute, una relazione sull'esperienza di stage, la compilazione di diari di bordo, una prova sperimentale performativa di gruppo o individuale. Gli elaborati finali potranno essere oggetto di pubblicazione nell'ambito di in un volume edito dall'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa e dotato di codice ISBN, che rappresenterà un valore aggiunto per gli allievi, nonché un ulteriore titolo culturale spendibile.

2. A coloro i quali supereranno l'esame finale, verrà rilasciato il titolo universitario di Master annuale di II Livello in Arti performative. Teatro, Pedagogia e didattica. Metodi, tecniche e pratiche delle arti performative, saranno attribuiti 60 CFU.

Saranno previste prove intercorso, scrittura di diari di bordo, relazioni metacognitive e narrazione stage; la prova finale, strutturata in un elaborato critico e una performance, sarà valutata in centodecimi.

Art. 16 - Accesso agli atti - Responsabile del procedimento

1. Ai candidati è garantito il diritto di accesso alla documentazione inerente il procedimento, a norma della vigente normativa. Tale diritto potrà essere esercitato secondo le modalità stabilite dal Regolamento di Ateneo.

2. Il Responsabile di ogni adempimento inerente il procedimento di cui al presente bando è
Area Gestione Didattica dopo Laurea e Alta Formazione
Dott.ssa Donata Brunetti
e-mail: visualizza l'indirizzo
pec: visualizza l'indirizzo

Art. 17 - Trattamento dei dati personali

1. Ai sensi dell'art. 13 del regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 (di seguito GDPR), l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa (UNISOB) informa coloro che presenteranno domanda in relazione al presente bando che i dati forniti nell'ambito della procedura selettiva saranno trattati per il perseguimento delle finalità istituzionali proprie dell'Università in relazione alla detta selezione e per l'adempimento di eventuali obblighi normativi a essa connessi. I dati conferiti dai partecipanti saranno trattati conformemente a quanto previsto dall'attuale normativa applicabile europea (GDPR) e italiana (D.lgs. 196/2003 e s.m.i.). L'informativa completa è disponibile sul sito https://www.unisob.na.it/privacy.htm.

Art. 18 - Pubblicità degli atti

1. Il presente bando di selezione e tutti gli atti ad esso collegati saranno resi noti esclusivamente mediante pubblicazione sul sito web di Ateneo all'indirizzo www.unisob.na.it e all'Albo Ufficiale dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli. La pubblicazione all'Albo Ufficiale di Ateneo ha valore di notifica ufficiale a tutti gli effetti e non saranno inoltrate comunicazioni personali agli interessati.

Art. 19 - Norme di Riferimento

1. Per quanto non previsto dal presente bando si rinvia al Regolamento didattico di Ateneo e alle disposizioni normative vigenti in materia.

Napoli, 27/07/2022

Il Rettore
Prof. Lucio d'Alessandro

Emanato con D.R. n. 500 del 27/07/2022
Modificato con D.R. n. 643 del 20/10/2022

Per informazioni

Amministrative (tasse, immatricolazioni, procedure, ecc...):
Area Gestione Didattica Dopo Laurea e Alta Formazione - Settore Master e Alta Formazione
80135 Napoli, corso Vittorio Emanuele 292 (II piano)
tel. 081.2522327/348/473
e-mail (inserendo nell'oggetto il nome del master e/o corso per il quale si richiedono informazioni)
Per informazioni amministrative e supporto per l'invio della domanda di partecipazione è possibile prenotare un appuntamento in Meet attraverso questo link

Didattiche: e-mail

© 2004/23 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0