MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            
Dipartimento di
Scienze formative, psicologiche e della comunicazione

Esame di laurea

Regolamento per la tesi di laurea dei corsi di laurea magistrale

Art. 1 - Informazioni generali

1. Per la prova finale (esame di laurea) dei corsi di laurea magistrali (specialistica) lo studente deve realizzare, sotto la guida di un docente del Corso di Laurea, un elaborato scritto su un argomento concordato con il docente-relatore.

2. L'argomento è concordato tra lo studente e il relatore scelto, il quale sovrintende alla stesura dal punto di vista metodologico e scientifico. Lo studente, ove richiesto, dovrà porre a disposizione del relatore l'elaborato già presentato nella laurea triennale.

3. L'elaborato potrà essere:
- una rielaborazione e puntualizzazione individuale delle riflessioni teoriche sull'argomento, fondata sull'approfondimento della letteratura esistente sull'argomento, sull'originalità delle argomentazioni affrontate, sulla solidità dell'impianto teorico e sul rigore della metodologia adottata (tesi di ricerca);
- una riflessione empirica, anch'essa saldamente ancorata alle teorie di riferimento, che nasca dalle attività svolte dal candidato in situazioni di laboratorio o sul campo (tesi sperimentale).

4. La redazione e la discussione dell'elaborato presuppongono la definizione di un relatore e di un correlatore: il relatore deve essere un docente titolare di un insegnamento o di un laboratorio presso il Dipartimento, la cui materia d'insegnamento sia stata inserita nel piano di studi universitario del laureando.

5. Il Direttore di Dipartimento, al momento della presentazione della domanda dell'esame di laurea, provvederà all'individuazione di un "correlatore" (docente di disciplina affine o comunque esperto nelle tematiche inerenti l'argomento della tesi; in casi particolari il correlatore può essere persona esterna all'ambiente accademico, di comprovate capacità scientifiche o professionali).

Art. 2 - Modalità di assegnazione

1. La richiesta di assegnazione non può essere presentata dallo studente prima che abbia maturato 60 CFU. Il relatore, di norma, deve essere un docente titolare di un insegnamento (non di tirocinio o di laboratorio) presso il Dipartimento, il cui esame è presente nel piano di studi dello studente.

2. La richiesta di assegnazione può essere effettuata con il docente scelto in uno dei seguenti casi:
- se l'esame sia stato già sostenuto;
- se l'esame non sia stato ancora sostenuto limitatamente agli esami annuali o semestrali del secondo semestre dell'ultimo anno di corso.

3. Lo studente per effettuare la richiesta di assegnazione tesi deve:
a) collegarsi nella stanza virtuale sezione "Assegnazione Tesi";
b) compilare il modulo online con i dati richiesti, selezionare un docente disponibile dall'elenco e, al termine della procedura, compilare e salvare la ricevuta di richiesta assegnazione tesi. Se il docente con cui si intende svolgere l'elaborato non dovesse risultare disponibile in elenco, sarà necessario attendere l'aggiornamento della piattaforma di "assegnazione tesi". Tale procedura di aggiornamento si perfeziona il giorno successivo alla seduta di laurea in cui lo stesso relatore risulta aver portato a termine altre tesi;
c) il laureando avrà 15 giorni per concordare con il docente l'argomento e inviare il modulo di assegnazione: il relatore dovrà firmare per accettazione e restituire allo studente tale modulo. Si fa presente che anche nel caso in cui non ci si accordi, il docente dovrà ugualmente firmare il modulo in corrispondenza della voce "rifiuto" indicandone la motivazione (non sarà ammessa da parte del docente la motivazione per una media esami bassa); questo consentirà allo studente di poter effettuare una nuova richiesta tesi senza dover attendere i 20 giorni della scadenza;
d) il modulo firmato sia dallo studente che dal relatore, dovrà essere inviato dallo studente all'Ufficio Lauree a mezzo email a questo indirizzo.

4. La domanda di laurea non potrà essere presentata prima che siano trascorsi almeno 5 mesi dall'assegnazione della tesi. Farà fede la data di registrazione dell'apposito modulo da parte dell'Ufficio Lauree.

5. A partire dal giorno di invio del modulo all'Ufficio Lauree, l'assegnazione resterà valida per un anno solare, dopodiché sarà annullata d'ufficio salvo conferma congiunta del relatore e dello studente. A tal proposito si ricorda che al termine dei 12 mesi il sistema informatico invierà un promemoria sulla casella email dello studente, segnalandogli la scadenza della richiesta. Attraverso il link inviato, sarà possibile scaricare il rinnovo della richiesta che dovrà essere firmato dal relatore entro 15 giorni e successivamente ritrasmesso all'Ufficio Lauree a mezzo email.

6. Nel caso lo studente manifesti la volontà di annullare preventivamente la richiesta di assegnazione tesi, dovrà procedere nei seguenti passaggi:
a) inviare al relatore al quale si intende rinunciare il modulo precedentemente firmato e chiedere di apporre sul modulo la dicitura "nulla osta a richiesta tesi in altra disciplina";
b) trasmettere via mail all'Ufficio Lauree il modulo modificato;
c) attendere notifica di cancellazione della richiesta precedente da parte dell'Ufficio Lauree;
d) attivare una nuova procedura di richiesta assegnazione tesi.

Art. 3 - Domanda di laurea

1. Lo studente per conseguire il titolo dovrà seguire tutte le indicazioni procedurali presenti a questo link nella sezione norme amministrative.

Art. 4 - Discussione della tesi

1. La tesi è discussa pubblicamente nel corso di una seduta di laurea.

2. Durante la discussione lo studente può utilizzare un massimo di 5 foto, grafici, statistiche, slide. In casi particolari correlati alla specificità disciplinare della tesi, l'elaborato può consistere in un prodotto multimediale (es. filmato massimo 3 minuti).

3. Gli studenti che desiderano utilizzare i suddetti supporti multimediali dovranno almeno 5 giorni prima della seduta:
a) inviare il modulo firmato dal relatore a questo indirizzo;
b) attraverso il proprio indirizzo mail istituzionale, condividere i file di cui al punto 2 con l'account dell'Ufficio Lauree (e-mail) utilizzando le funzionalità di Google Drive (a questo link è disponibile la relativa guida). I file andranno tutti rinominati utilizzando come nome del file la propria matricola, aggiungendo un numero nel caso di più file. Sono ammessi file nei formati standard più diffusi (pdf, jpg, mp4, ppt), nel caso di file prodotti con programmi specifici si dovrà contattare preliminarmente l'ufficio lauree per verificare la possibilità di utilizzarli.

Art. 5 - Modalità di assegnazione del voto di laurea e cerimonia di proclamazione

1. La Commissione di laurea è composta e nominata nel rispetto dell'art. 30 del Regolamento didattico di Ateneo.

2. La Commissione, sentito il candidato, il relatore e il correlatore, attribuirà all'elaborato un punteggio da 0 a 6 da aggiungere alla media ponderata espressa in centodecimi dei voti riportati negli esami di profitto (le lodi non concorrono alla formazione del punteggio).

3. Al fine di incentivare gli studenti più meritevoli, 1 punto aggiuntivo, da aggiungere alla media ponderata espressa in centodecimi, viene assegnato qualora la laurea sia conseguita entro la durata legale del corso.

4. Può inoltre essere assegnato 1 ulteriore punto aggiuntivo da sommare alla media ponderata espressa in centodecimi, allo studente che consegua le attività che danno diritto a punti Bonus indicate al seguente link: www.unisob.na.it/ateneo/puntibonus.htm.

5. Secondo quanto disciplinato nell'art. 29 c. 9 del Regolamento didattico di Ateneo, il voto di laurea è espresso in centodecimi. La prova si intende superata con una votazione minima di 66/110. La Commissione in caso di votazione massima (110/110) può attribuire la lode su decisione unanime.

6. Per tesi particolarmente meritevoli, su proposta del relatore e con voto unanime della Commissione, il Direttore di Dipartimento potrà disporre la pubblicazione dell'elaborato su apposita pagina on-line dell'Ateneo.

7. Le date delle sedute di laurea nel rispetto del Calendario accademico, sono pubblicate periodicamente sul sito dell'Ateneo.

8. Nel corso della cerimonia lo studente sarà proclamato dottore magistrale e gli sarà consegnata la pergamena del titolo di studio conseguito.

Art. 6 - Riprese fotografiche

1. Il candidato può conferire l'incarico di effettuare riprese fotografiche durante la cerimonia di proclamazione a una sola persona, fotografo professionista o meno. Durante le sedute di laurea non sono ammesse riprese filmate.

Art. 7 - Norme comportamentali

1. Durante la seduta di laurea lo studente, familiari ed amici sono tenuti a rispettare il Regolamento riportante misure ed obblighi di comportamento consultabile qui.

Approvato nel C.d.F. del 21/11/2017 e successive modifiche

© 2004/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0