MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            
Dipartimento di
Scienze formative, psicologiche e della comunicazione

Servizio LePrE
Informazioni in tempo reale su orari delle Lezioni, Programmi di studio e appelli d'Esame

Versione stampabile

Comunicazione e culture digitali
Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione
CFU: 6
SSD: M-PED/01
Docente: Maria D'Ambrosio
Anno Accademico 2019/2020

 

Versione italiana

Prerequisiti
Il corso non prevede il possesso di particolari requisiti disciplinari

Obiettivi
L’insegnamento si propone di sviluppare le conoscenze in ambito pedagogico, connesse a quelle di area storico-filosofica e antropologica, necessarie a costruire le competenze relative alla produzione di contenuti per l’industria culturale. L’obiettivo disciplinare riguarda anche l’acquisizione di competenze legate al pensiero critico, al lavoro collaborativo e cooperativo, all’analisi e alla soluzione di problemi, alla consapevolezza nell’uso dei linguaggi e delle tecnologie della comunicazione e dell’apprendimento.

Contenuto
Il corso intende utilizzare il paradigma estetico per analizzare le diverse forme del racconto e introdurre il futuro professionista della comunicazione alla produzione di contenuti da collocare nell’ambito dell’industria culturale 4.0, post-elettrica, digitale, crossmediale.
Nel quadro di un uso consapevole delle tecnologie digitali e del #lavorobenfatto, gli studenti futuri comunicatori saranno guidati in un lavoro di produzione di contenuti relativi al rapporto Uomo-Macchina. Lungo questa traiettoria tematica la riflessione e lo studio saranno orientati verso la produzione dell’immaginario sociale relativo alla tecnologia e alla conoscenza e all’Intelligenza Artificiale, quindi al rapporto tra Arte e Scienze. Pertanto, dal mito della caverna di Platone alla trilogia di Matrix (sorelle Wachowski, 1999-2003)) fino a Blade Runner (Ridley Scott, 1982) e Blade Runner 2049 (Denise Villeneuve, 2017) e Takumi (Clay Jeter, 2019 - per Lexus), sarà indagato il processo di costruzione della realtà e i dispositivi comunicativi e relazionali che lo supportano.

Testi adottati
per frequentanti:
1. CARPENZANO-D’AMBROSIO-LATOUR, e-learning. Electric Extended Embodied, Pisa, ETS, 2016
2. CALVINO, Italo, 1993, Lezioni americane, Milano, Mondadori.
3. VESPIGNANI, Alessandro, L’algoritmo e l’oracolo, Il Saggiatore
+ lavoro di produzione testuale (che sarà indicato durante le lezioni al corso)

Per NON frequentanti
1. Carpenzano-D’Ambrosio-Latour, e-learning. Electric Extended Embodied, Pisa, ETS, 2016.
2. Calvino, Italo, 1993, Lezioni americane, Milano, Mondadori.
3. Vespignani, Alessandro, L’algoritmo e l’oracolo, Il Saggiatore

Metodo di insegnamento
Il corso prevede l’erogazione di lezioni di carattere seminariale e laboratoriale, con analisi e studio di casi e discussione di gruppo.

Metodo di valutazione
Prova scritta
Prova orale
Valutazione progetto
Valutazione itinere
La valutazione avviene attraverso una prova scritta intercorso – della durata di un’ora con domande a risposta aperta - e una prova orale finale con consegna di elaborato scritto (quest’ultimo solo per chi è frequentante).
Per la prova scritta sarà valutata la chiarezza e l’efficacia del linguaggio utilizzato, la capacità di effettuare collegamenti trasversali tra argomenti differenti e di riflettere sui testi del programma d’esame. Per la prova orale, lo studente sarà valutato alla luce della capacità di apprendimento critico. Sarà inoltre accertata lo studio dei testi e l’acquisizione di un linguaggio adeguato.

 

English version

Learning outcomes
The course aims to develop knowledge in the pedagogical field, connected to that of the historical-philosophical and anthropological area, necessary to build skills related to the production of content for the cultural industry. The disciplinary objective also relates to the acquisition of skills related to critical thinking, collaborative and cooperative work, analysis and problem solving, awareness in the use of languages and communication and learning technologies.

Course contents
The course intends to use the aesthetic paradigm to analyze the different forms of the story and introduce the future professional of communication to the production of content to be placed in the cultural industry 4.0, post-electric, digital, cross-media.
In the context of a conscious use of digital technologies and the #lavorobenfatto, future communicator students will be guided in a work of producing content related to the Man-Machine relationship. Along this thematic trajectory the reflection and the study will be oriented towards the production of the social imaginary related to technology and knowledge and to Artificial Intelligence, therefore to the relationship between Art and Sciences. Thus, from the myth of Plato's cave to the Matrix trilogy (Wachowski sisters, 1999-2003)) to Blade Runner (Ridley Scott, 1982) and Blade Runner 2049 (Denise Villeneuve, 2017) and Takumi (Clay Jeter, 2019 - for Lexus), the process of constructing reality and the communicative and relational devices that support it will be investigated.

Assessment methods
Written Examination
Oral Examination
Project Assessment
Continuous Assessment

 


Nota bene: per verificare la validità dei programmi degli anni accademici precedenti controllare su LePrE, nella scheda del singolo corso, le note presenti nelle sezioni orari di ricevimento e/o appelli di esame.
 

Ultimo aggiornamento: 8.6.2020 ore 11:21

© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0