MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            
Dipartimento di
Scienze formative, psicologiche e della comunicazione

Servizio LePrE
Informazioni in tempo reale su orari delle Lezioni, Programmi di studio e appelli d'Esame

Versione stampabile

Principi e fondamenti del servizio sociale
Corso di Laurea in Scienze dell'Educazione
CFU: 9
SSD: SPS/07
Docente: Fortunata Caragliano
Anno Accademico 2023/2024

 

Versione italiana

Prerequisiti
Non sussiste la necessità che gli studenti posseggano particolari prerequisiti di base, quanto piuttosto attitudini e curiosità personali nell’apprendere i fondamenti etici e deontologici del servizio sociale identificando i tratti essenziali dell’identità professionale. Tuttavia, per la parte del programma centrata sullo sviluppo storico della professione sarebbe auspicabile una buona conoscenza dei processi politici e sociali che hanno caratterizzato la storia italiana del Novecento, come base di partenza su cui articolare la nascita e lo sviluppo del Servizio Sociale nel nostro Paese.

Obiettivi
Al termine del corso lo studente:
- conosce i principali riferimenti concettuali elaborati dal Servizio Sociale e gli strumenti d’analisi che hanno contribuito alla costruzione e alle trasformazioni della disciplina;
- conosce e sa analizzare alcuni temi del mutamento sociale, particolarmente incidenti, oggi, sull’assetto del Servizio Sociale.

Contenuto
- Le radici filosofiche ed antropologiche del servizio sociale ed i significati attribuiti ai concetti di povertà e di assistenza a partire dal Medioevo fino ad arrivare all’età contemporanea;
- Le politiche assistenziali alla luce delle principali riforme legislative e delle vicende politiche e sociali del nostro Paese.
- Il Convegno di Tremezzo come evento fondativo per la professione, per le sue ricadute sul piano della cultura professionale.
- Le figure-simbolo e i “pionieri” della professione; i grandi Enti di servizio sociale del dopoguerra e le nuove metodologie di intervento a favore di individui (casework) gruppi (groupwork) e comunità (community work).
- Lo sviluppo della professione dal dopoguerra agli anni sessanta. La crisi del ’68 e l’evoluzione del servizio sociale dagli anni settanta fino ad oggi
- La normativa istitutiva della professione e rapporto tra etica e diritto.
- I valori fondanti il servizio sociale. I diritti umani, i “valori situati” e i “valori relazionali”;
- I principi e i fondamenti del servizio sociale in una prospettiva internazionale.
- Rapporto tra deontologia e valutazione e i dilemmi etici incontrati nel corso della pratica professionale, specie nel settore della tutela minorile.
- Il sistema delle responsabilità previsto dall’attuale codice deontologico: nei confronti dell’utente, della società, dei colleghi, dell’organizzazione e della professione.
- La riservatezza e il segreto professionale.
- Il sistema sanzionatorio e il procedimento disciplinare
- La formazione continua e la produzione culturale come istanze deontologiche. Il dialogo con le altre professioni in una prospettiva deontologica.
- Le proposte di riforma del codice deontologico alla luce delle innovazioni socio-culturali.

Testi adottati
- Biffi F., Pasini A., Principi e Fondamenti del Servizio Sociale, Concetti base, valori e radici storiche, ed. Erickson, 2022
- Campanini A., Gli ambiti di intervento del servizio sociale, ed. Carocci Faber, 2020
- Neve E., Il servizio sociale. Fondamenti e cultura di una professione, ed. Carocci, 2022
- Peroni G., Dal Pra Ponticelli M., Introduzione al servizio sociale. Storia, principi, deontologia, ed. Carocci Faber, 2021
- Diomede Canevini M., Neve E., Etica e deontologia del servizio sociale, ed. Carocci Faber, 2022

ALTRO MATERIALE DIDATTICO
Materiale didattico, sintesi, dispense ed articoli di approfondimento verranno forniti agli studenti a cura della docente.

Metodo di insegnamento
La tradizionale didattica frontale sarà resa più dinamica ed interattiva dall’uso di strategie idonee a favorire il coinvolgimento e la partecipazione attiva degli studenti attraverso esemplificazioni tratte dall’esperienza professionale della docente e uno stimolo al dialogo ed alla riflessione critica.

Metodo di valutazione
L’esame prevede un colloquio orale. L’obiettivo è quello di verificare se lo studente ha appreso i contenuti dei testi e se ha raggiunto una visione globale e organica dei temi trattati. Lo studente non deve riferire mnemonicamente ciò che ha letto sui testi ma attraverso uno stile linguistico personale, e deve essere in grado di dimostrare che l’argomento sia stato interiorizzato ed elaborato. Deve rispondere puntualmente alle domande. Deve dimostrare padronanza espressiva e utilizzo di un linguaggio specifico e di termini professionalmente corretti.

 

English version

Prerequisites
There is no need for students to possess particular basic prerequisites, but rather personal aptitudes and curiosities in learning the ethical and deontological foundations of social work by identifying the essential traits of professional identity. However, for the part of the program centered on the historical development of the profession, a good knowledge of the political and social processes that characterized twentieth-century Italian history would be desirable, as a starting point on which to articulate the birth and development of Social Services in our country.

Learning outcomes
At the end of the course the student: - knows the main conceptual references developed by the Social Service and the analysis tools that have contributed to the construction and transformations of the discipline; knows and knows how to analyze some issues of social change, particularly affecting the Social Service structure today.

Course contents
The philosophical and anthropological roots of social service and the meanings attributed to the concepts of poverty and assistance from the Middle Ages up to the contemporary age; Welfare policies in light of the main legislative reforms and the political and social events of our country. The Tremezzo Conference as a founding event for the profession, for its implications on the level of professional culture. The symbolic figures and the "pioneers" of the profession; the large post-war social service bodies and the new intervention methodologies in favor of individuals (casework), groups (groupwork) and communities (community work). The development of the profession from the post-war period to the sixties. The crisis of '68 and the evolution of social services from the seventies to today The legislation establishing the profession and the relationship between ethics and law. The founding values of social service. Human rights, “situated values” and “relational values”; The principles and foundations of social work in an international perspective.
Relationship between ethics and evaluation and the ethical dilemmas encountered during professional practice, especially in the sector of child protection. The system of responsibilities envisaged by the current code of ethics: towards the user, the company, colleagues, the organization and the profession. Confidentiality and professional secrecy. The sanctioning system and disciplinary proceedings Continuous training and cultural production as ethical instances. Dialogue with other professions from an ethical perspective. The proposals for reform of the code of ethics in light of socio-cultural innovations.

Text Books
- Biffi F., Pasini A., Principles and Foundations of Social Service, Basic concepts, values and historical roots, ed. Erickson, 2022
- Campanini A., The areas of intervention of social services, ed. - Carocci Faber, 2020
- Neve E., Social service. Foundations and culture of a profession, ed. Carocci, 2022
- Peroni G., Dal Pra Ponticelli M., Introduction to social work. History, principles, ethics, ed. Carocci Faber, 2021
- Diomede Canevini M., Neve E., Ethics and deontology of social services, ed. Carocci Faber, 2022

OTHER EDUCATIONAL MATERIAL Teaching material, summaries, handouts and in-depth articles will be provided to students by the teacher.

Teaching methods
Traditional frontal teaching will be made more dynamic and interactive by the use of strategies suitable for encouraging the involvement and active participation of students through examples taken from the teacher's professional experience and a stimulus to dialogue and critical reflection.

Assessment methods
The exam includes an oral interview. The objective is to verify whether the student has learned the contents of the texts and whether he has achieved a global and organic vision of the topics covered. The student must not mnemonically report what he has read in the texts but through a personal linguistic style, and must be able to demonstrate that the topic has been internalized and elaborated. Must answer questions promptly. Must demonstrate expressive mastery and use of specific language and professionally correct terms.

Ultimo aggiornamento: 20.11.2023 ore 09:28

© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0