ARGeNtWEB

Flash-Jus

No rogatorie, no problem

Via libera all'utilizzo di comunicazioni spontanee delle polizie giudiziarie estere alle autorità fiscali italiane pur in assenza di rogatorie. La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20421/2018, ha riconosciuto che quelle informazioni, che hanno seguito comunque un canale comunicativo ormai consolidato, rappresentano una fattispecie di collaborazione istituzionale nei settori di specifica competenza tra singole amministrazioni. Nel caso di specie, un imprenditore italiano è stato condannato a otto mesi di reclusione per il reato di dichiarazione fraudolenta in ragione dell'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. I documenti contestati erano stati emessi da due società inglesi e riguardavano i lavori di progettazione di un prodotto e la realizzazione di un video pubblicitario per la tv.

n° 1548 - giovedì 24 maggio 2018
vai alla fonte Fisco Oggi
tag Corte di Cassazione | Diritto penale | Reato | Rogatoria | Fisco

Diritto civile


© 2004/18 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0