ARGeNtWEB

Flash-Jus

Si al Redditometro, ma attenti alla privacy

La circolare n. 6\5 dell'11 marzo ha evidenziato l'importanza della tutela dei dati personali in sede di accertamento sintetico. Il Garante della Privacy ha precisato che l'intervento del funzionario prima dell'adozione dell'atto di accertamento esclude la possibilità che questo sia fondato solo sul trattamento automatizzato di dati personali. Il Garante ha, inoltre, specificato le modalità di trattamento e di conservazione dei dati personali del contribuente. La ricostruzione sintetica del reddito deve fondarsi su dati relativi alle spese certe e alle spese per elementi certi. Se il contribuente fornisce chiarimenti esaustivi su entrambe queste voci l'attività di controllo basata sulla ricostruzione sintetica del reddito si esaurirà nella prima fase del contraddittorio.

n° 1036 - giovedì 27 marzo 2014
vai alla fonte Diritto.it
tag Redditometro | Garante privacy | Dati personali | Tutela



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0