ARGeNtWEB

Flash-Jus

La lunga revisione della Costituzione

Il Disegno di legge di Riforma costituzionale ha terminato il suo iter nella Commissione Affari costituzionali del Senato ed è attualmente all'esame dell'Aula. Il testo prevede un sistema bicamerale differenziato (in luogo del bicameralismo perfetto), nel quale la Camera dei deputati rappresenta la Nazione e diviene titolare in via esclusiva del rapporto di fiducia con il Governo, esercitando la funzione legislativa. Il Senato della Repubblica (Senato delle Autonomie) viene configurato come un organo rappresentativo delle Istituzioni territoriali e concorre alla funzione legislativa (approvando, insieme alla Camera dei deputati, le leggi costituzionali). Viene soppressa la potestà legislativa concorrente Stato - Regioni ed ampliato l'elenco delle materie e delle funzioni di competenza statale esclusiva. Nell'ambito della razionalizzazione istituzionale è prevista la soppressione del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro (CNEL).

n° 1111 - giovedì 24 luglio 2014
vai alla fonte Senato
tag Riforme costituzionali | Titolo V | Camera dei Deputati | Senato | Bicameralismo | Diritto pubblico | Diritto costituzionale



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0