ARGeNtWEB

Flash-Jus

Avvocato, sia più sintetico...

Si sa, la brevità non è una dote tipica degli avvocati... ma oltre 100 pagine per un atto di difesa presentato per un giudizio di legittimità sono sembrate eccessive anche per i giudici della Corte di Cassazione. Gli "Ermellini", con la sentenza n. 20589/2014 del 30 settembre 2014, hanno respinto l'atto in questione, contestandone la lunghezza e sottolineando che la Corte non entra nel merito delle decisioni. Invece, la parte aveva allegato tutta la documentazione relativa agli atti processuali dei precedenti giudizi di merito, violando in tal modo i principi del giusto processo e in particolare il dovere di brevità espositiva, sancito dalla stessa Convenzione Europea dei diritti dell'uomo.

n° 1115 - giovedì 9 ottobre 2014
vai alla fonte Diritto.it
tag Corte di Cassazione | Avvocato | Processo civile | Motivazione | Convenzione Europea diritti dell'uomo (CEDU)



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0