ARGeNtWEB

Flash-Jus

La "piazzola ecologica" è "res" pubblica!

La quinta sezione della Corte di Cassazione, con sentenza n. 42822 (27.06./13.10.2014), ha statuito che la cosiddetta "piazzola ecologica", ai sensi dell'art. 625 comma 1, n. 7 c.p., è da considerarsi "stabilimento pubblico", atteso che essa è mezzo destinato allo svolgimento di un'attività di pubblico interesse come quella della gestione dei rifiuti. I luoghi e gli edifici destinati allo stoccaggio e al trattamento dei rifiuti costituiscono, dunque, gli ambiti in cui si estrinseca un servizio di pubblica utilità e necessità, nonostante l'attività venga gestita da privati ed anche se i rifiuti abbiano natura privatistica, poiché essi rappresentano l'oggetto del servizio pubblico stesso.

n° 1125 - giovedì 16 ottobre 2014
vai alla fonte Corte di Cassazione
tag Corte di Cassazione | Servizi pubblici



© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0