ARGeNtWEB

Flash-Jus

L'ascolto del minore: l'inattendibilità non è un criterio per l'inammissibilità

La Cassazione con la sent. n. 48645/2014 ha chiarito che in caso di maltrattamenti in famiglia il minore può essere sempre chiamato a testimoniare a discarico dell'imputato poiché il giudice è tenuto ad assumere le prove contrarie richieste dalla parte eccetto nel caso in cui siano contra legem o manifestamente superflue o irrilevanti. Nel caso in questione, dai giudici di merito il minore era stato ritenuto inattendibile ancor prima che venisse valutata l'ammissibilità contravvenendo alla disposizione dell'art. 190 c.p.p..

n° 1170 - giovedì 27 novembre 2014
vai alla fonte Il sole 24 ore
tag Minori | Maltrattamenti | Ascolto | Ammissibilità



4.1.2022
ARGeNtWEB

Calendario ARGeNtWEB

© 2004/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0