ARGeNtWEB

Flash-Jus

Uber rimane a piedi

Tassisti fai da te, stop da parte del giudice. La sezione specializzata in materia di imprese del Tribunale di Milano ha bloccato UberPop, la app creata da una azienda americana che consente a qualsiasi conducente di "inventarsi" tassista, svolgendo cioè un servizio taxi pur in assenza dell'apposita licenza. Il Tribunale di Milano, con ordinanza del 26 maggio 2015, ha posto in particolare l'accento sulla concorrenza sleale del servizio, che provocherebbe un grave pregiudizio per gli operatori muniti di regolare licenza. In attesa del presumibile appello, le auto targate Uber rimarranno... ferme!

n° 1246 - giovedì 28 maggio 2015
vai alla fonte Il Sole 24 ore
tag Concorrenza sleale | Tutela dei consumatori | Ordinanze | App | Impresa



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0