ARGeNtWEB

Flash-Jus

Ne bis in idem anche in ambito fiscale

Un accertamento può essere sostituito da un nuovo atto impositivo dell'Agenzia delle Entrate a seguito dell'esercizio del potere di autotutela? La Cassazione riconosce tale possibilità, con la sentenza n. 11421/2015, a condizione però che il nuovo avviso di accertamento si basi su nuovi elementi e non su semplici correzioni o modifiche marginali. In sostanza i giudici hanno sentenziato che il contribuente non può essere destinatario di due avvisi che abbiano come presupposto gli stessi elementi di fatto o di diritto.

n° 1257 - giovedì 11 giugno 2015
vai alla fonte Fisco più
tag Corte di Cassazione | Fisco | Agenzia delle Entrate | Avviso di rettifica e liquidazione | Contribuente



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0