ARGeNtWEB

Flash-Jus

Dossier Sanitario: trattare i dati con "cura"

Il Garante Privacy ha approvato e diffuso "Linee guida sul dossier sanitario elettronico" (di seguito anche "LG") di cui si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Le LG sono volte a garantire il corretto trattamento dei dati raccolti nei dossier da parte delle strutture sanitarie sia pubbliche che private. Per facilitare tale compito, i dati saranno raccolti in modo da distinguere i dati "comuni" dai dati "sensibili". Con tale provvedimento, il paziente potrà esprimere in piena libertà il consenso a far costituire o meno il dossier e un mancato consenso non inciderà "minimamente sulla possibilità di accedere alle cure richieste". Per patologie particolarmente delicate, il Garante ha imposto la raccolta di un consenso specifico. Dal proprio canto, la struttura sarà obbligata a fornire all'interessato un consenso chiaro e dovrà indicare meticolosamente i soggetti che avranno accesso ai dati e quale tipo di trattamento effettueranno.In presenza di eventuali violazioni, i pazienti potranno segnalarle all'Autorità entro ventiquattro ore all'indirizzo: databreach.dossier@pec.gpdp.it.

n° 1272 - giovedì 9 luglio 2015
vai alla fonte Garante per la protezione dei dati personali
tag Dati sensibili | Garante privacy | Trattamento dati | Dossier elettronico | Salute | Privacy | Dati personali | Trattamento dati personali | Informativa | D.Lgs. 196/2003 | Tutela della salute | Codice privacy



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0