ARGeNtWEB

Flash-Jus

La Camera approva le prime misure contro la "medicina difensiva"

Il 25 gennaio 2016 la Camera dei Deputati ha approvato il Ddl Gelli in tema di "responsabilità del personale sanitario e per la riduzione del relativo contenzioso".
Due i punti principali del provvedimento:
1) il medico sarà chiamato a rispondere solo qualora violi "le buone pratiche clinico-assistenziali e le raccomandazioni previste dalle linee guida" che il Ministero dovrà emanare entro sei mesi dall'entrata in vigore della legge.
2) Relativamente alla responsabilità civile l'onere della prova verrà invertito: non sarà più il medico a dover dimostrare di aver agito correttamente ma il paziente a dover provare che lo stesso ha sbagliato. La prescrizione, infine, passerà da 10 a 5 anni.

n° 1328 - giovedì 4 febbraio 2016
vai alla fonte Il Sole 24 Ore
tag Linee guida | Novità normative | Onere probatorio | Responsabilità medica



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0