ARGeNtWEB

Flash-Jus

Cartelle di pagamento, quando è meglio non sapere...

Non è possibile impugnare per carenza di motivazione una cartella di pagamento se il ricorrente è a piena conoscenza dei presupposti dell'azione accertatrice del Fisco. Nel caso di specie il contribuente, contestando puntualmente le ragioni della pretesa erariale, lamentava il fatto che nella cartella non venisse indicato l'atto impositivo dal quale scaturiva il ruolo a suo carico. Secondo i giudici della Corte di Cassazione, con sentenza n. 3707/2016, il diritto di difesa del contribuente non era stato compresso in ragione della sua effettiva conoscenza dei motivi del debito fiscale, pur in mancanza dell'esplicito riferimento, nelle motivazioni della cartella di pagamento a lui notificata, dei riferimenti all'avviso di accertamento.

n° 1346 - giovedì 17 marzo 2016
vai alla fonte Italia Oggi
tag Corte di Cassazione | Fisco | Agenzia delle Entrate | Contribuente | Avviso di accertamento | Cartella di pagamento | Diritto di difesa



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0