ARGeNtWEB

Flash-Jus

Un albo per "veri" avvocati

Pubblicato in G.U. (Serie Generale n. 81 del 7-4-2016) il "Regolamento recante disposizioni per l'accertamento dell'esercizio della professione forense" in base al quale il Consiglio dell'Ordine circondariale verificherà che gli avvocati iscritti agli albi di appartenenza svolgano la loro professione in modo effettivo, continuativo, abituale e prevalente e in particolare accerterà, pena la cancellazione dall'albo, che ogni avvocato sia titolare di partita IVA, abbia in uso locali e un'utenza telefonica destinati allo svolgimento dell'attività, abbia trattato almeno cinque affari per ogni anno di accertamento, sia titolare di un indirizzo P.E.C., che abbia assolto l'obbligo di aggiornamento professionale e che abbia stipulato una polizza assicurativa R.C. Tali controlli stringenti non saranno effettuati per gli avvocati con meno di 5 anni di attività.

n° 1352 - giovedì 14 aprile 2016
vai alla fonte Gazzetta Ufficiale
tag Avvocato | Consiglio dell'Ordine | Crediti formativi | Professione forense | Gazzetta Ufficiale | Ministero della Giustizia



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0