ARGeNtWEB

Flash-Jus

Presupposizione si ma non troppo... e l'inquilino paga!

La presupposizione, quale situazione di fatto che le parti pongono a base del proprio consenso, può essere un'ipotesi di scioglimento anticipato di un contratto di locazione? Secondo i giudici della Corte di Cassazione, con sentenza n. 6553/2016, il rapporto di locazione può essere risolto unilateralmente solo se la parte dimostra che sono intervenuti fatti imprevedibili che rendono particolarmente gravosa la conduzione, anche da un punto di vista economico,dell'abitazione locata. Secondo gli Ermellini vanno valutate non solo le legittime aspettative di chi chiede la risoluzione, ma anche l'effettivo pregiudizio in capo alle parti. Nel caso di specie, il conduttore aveva lasciato la casa in ragione di un trasferimento, a pochi chilometri, per motivi di lavoro, provocando l'azione del locatore che lamentava il mancato pagamento dei canoni a scadere.

n° 1354 - giovedì 14 aprile 2016
vai alla fonte Diritto.it
tag Corte di Cassazione | Locazione | Canone | Conduttore | Contratti | Affitto



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0