ARGeNtWEB

Flash-Jus

È vessatoria la clausola claims made?

La Corte di Cassazione a Sezioni Unite, con la sentenza n. 9140 dello scorso 6 maggio, è tornata ad occuparsi della nullità della clausola c.d. claims made nel contratto di assicurazione della responsabilità civile. In particolare, è stato affermato il principio secondo il quale non si considera vessatoria la clausola che subordina l'operatività della copertura assicurativa alla circostanza che tanto il fatto illecito quanto la richiesta risarcitoria intervengano entro il periodo di efficacia del contratto o, comunque, entro determinati periodi di tempo preventivamente individuati (c.d. mista o impura). Peraltro, tale clausola può essere dichiarata nulla allorquando presenti in concreto un difetto di meritevolezza o quando determini a carico del consumatore un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto.

n° 1382 - giovedì 12 maggio 2016
vai alla fonte Diritto bancario
tag Clausola claims made | Clausola vessatoria | Contratto di assicurazione | Corte di Cassazione



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0