ARGeNtWEB

Flash-Jus

Mi scappa la pipì... e la Cassazione interviene

Tra le incombenze di mamma e papà, la meno gradita è sicuramente il cambio di pannolino al proprio bebè. Ma quando il piccolo è alla scuola materna, chi se ne deve occupare? I giudici della Corte di Cassazione, con sentenza n. 22786/2016, pur riconoscendo che il cambio di pannolino non è una mansione prevista dal CCNL dei collaboratori scolastici, hanno sentenziato che, nell'ipotesi in cui ad avere bisogno di un "aiutino" è un alunno disabile, i bidelli hanno l'obbligo di garantire l'igiene personale del minore. Inoltre, vista l'urgenza del "bisognino", e il richiamo ad intervenire fatto dal dirigente scolastico, i collaboratori erano ben consapevoli che il proprio comportamento omissivo era contrario ai propri doveri d'ufficio. Per tale motivo i giudici della Cassazione, confermando le sentenze di merito, e pur riconoscendo la prescrizione per il reato di lesioni ulcerose riportate dall'alunna, hanno condannato gli imputati a risarcire i genitori per l'avvenuta omissione.

n° 1392 - giovedì 9 giugno 2016
vai alla fonte Persona e danno
tag Corte di Cassazione | Reato | Handicap | Sostegno | Scuola | Prescrizione | Danno | Risarcimento del danno | Responsabilità | Responsabilità civile



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0