ARGeNtWEB

Flash-Jus

Cognome della madre per i figli: il Sì della Consulta

É incostituzionale impedire ai genitori di attribuire il doppio cognome al proprio figlio al momento della registrazione:così ha deciso la Corte Costituzionale dopo circa 15 anni di battaglie legali. Nel 2006 la Consulta aveva trattato un caso in cui si chiedeva di sostituire il cognome materno a quello paterno, ma in quell'occasione i giudici dichiararono inammissibile la questione, sottolineando che spettava al legislatore trovare la risoluzione. La Corte d'appello di Genova era tornata a sollevare la questione di legittimità nel 2012 sulla base di una sentenza della Corte europea di Strasburgo che ha condannato l'Italia circa la vicenda di un bambino con cittadinanza italo-brasiliana e che era stato identificato con nomi diversi nei due Stati.

n° 1433 - giovedì 10 novembre 2016
vai alla fonte La Stampa
tag Cognome | Consulta | Corte Costituzionale | Figli | Genitori | Diritto di famiglia



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0