ARGeNtWEB

Flash-Jus

Alcuni "fatti" non si possono "dimenticare"!

Il Garante si esprime nuovamente in merito al bilanciamento tra diritto all'oblio e diritto di cronaca (interesse pubblico a conoscere le notizie). Con provvedimento del 6 ottobre 2016 [doc. web n. 5690378], il Garante ribadisce che il diritto di cronaca prevale sul diritto all'oblio nel caso di "vicende giudiziarie di particolare gravità (e che provocano allarme sociale) e il cui iter processuale si è concluso da poco tempo". Per questo motivo, l'Autorità ha respinto la richiesta, presentata da un ex consigliere comunale coinvolto in un'indagine per corruzione e truffa, di deindicizzazione di alcuni articoli che lo vedevano protagonista per i fatti suddetti.

n° 1444 - giovedì 15 dicembre 2016
vai alla fonte Garante per la protezione dei dati personali
tag Diritto all'oblio | Diritto di cronaca | Trattamento | Garante privacy | Privacy | Dati personali



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0