ARGeNtWEB

Flash-Jus

Bocciata in parte la Riforma PA

La Corte costituzionale, con la sentenza n. 251/2016, in base ad un ricorso della Regione Veneto, si è pronunciata sulla legittimità di alcune disposizioni della legge n. 124 del 2015 cosiddetta Riforma Madia. Secondo la Corte, non è corretta la mancata previsione della previa intesa delle Conferenze nell'adozione dei decreti legislativi in materia di codice dell'amministrazione digitale, dirigenza pubblica, lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, società a partecipazione pubblica, servizi pubblici locali, in quanto sarebbe lesiva del principio di leale collaborazione.

n° 1447 - giovedì 15 dicembre 2016
vai alla fonte Corte costituzionale
tag Riforma PA | Codice Amministrazione Digitale (CAD) | Dirigenza pubblica | Lavoro pubblico | Servizi pubblici | Società partecipate



© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0