ARGeNtWEB

Flash-Jus

La prova in giudizio è appesa ad un filo... del telefono

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza 5259/2017, ha stabilito che registrare una telefonata a fini probatori è possibile, anche senza l'autorizzazione della autorità giudiziaria e/o di polizia, solo se la registrazione, prodotta contro il proprio interlocutore, non sia da questi contestata e non avvenga tra soggetti estranei alla lite.

n° 1475 - giovedì 11 maggio 2017
vai alla fonte Corte di Cassazione
tag Prove | Corte di Cassazione | Registrazione



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0