ARGeNtWEB

Flash-Jus

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge sul consenso informato e sul biotestamento

È stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale numero 12, del 16 gennaio 2018, la Legge 22 dicembre 2017, n. 219 recante "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento" che entrerà in vigore il 31/01/2018.
La legge si pone l'obiettivo di promuovere e valorizzare la relazione di cura e di fiducia tra paziente e medico attraverso il consenso informato. Infatti, all'art. 1, co. 3, è previsto che ogni persona ha il diritto di conoscere le proprie condizioni di salute e di essere informata in modo completo in merito alla diagnosi, alla prognosi, ai benefici e ai rischi degli accertamenti diagnostici e dei trattamenti sanitari ed anche riguardo alle possibili alternative e alle conseguenze dell'eventuale rifiuto del trattamento sanitario. Inoltre il paziente può rifiutare in tutto o in parte di ricevere le informazioni ovvero indicare una persona di sua fiducia o un familiare incaricati di riceverle e di esprimere il consenso in sua vece. Il consenso informato è inserito nella cartella clinica e nel fascicolo sanitario elettronico e può essere revocato o modificato in qualsiasi momento. Altra novità è la possibilità per ogni persona, maggiorenne e capace di intendere e di volere, di esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari attraverso le disposizioni anticipate di trattamento (art. 4), in vista di un eventuale futura incapacità di autodeterminazione.

n° 1534 - giovedì 25 gennaio 2018
vai alla fonte Gazzetta Ufficiale
tag Diritto civile | Gazzetta Ufficiale | Biotestamento | Consenso informato | Disposizioni anticipate di trattamento | Legge 219/2017



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0