ARGeNtWEB

Flash-Jus

Un Trust troppo furbo...

Costituire un trust a favore di propri congiunti dopo la notifica di una cartella esattoriale può integrare la fattispecie di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. È quanto ha deciso la Corte di Cassazione con la sentenza n. 2569/2019, riconoscendo il dolo specifico. Il trust era stato costituito dal contribuente per sottrarre il patrimonio immobiliare familiare all'azione esecutiva dei creditori. La tempistica sospetta aveva allertato i creditori e il Fisco e a nulla sono valse le circostanze di precedenti pagamenti di cartelle esattoriali meno recenti.

n° 1559 - mercoledì 6 febbraio 2019
vai alla fonte Fisco Oggi
tag Corte di Cassazione | Trust | Patrimonio | Agenzia delle Entrate | Credito | Diritto penale



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0