ARGeNtWEB

Flash-Jus

Niente "abbreviato" se è previsto l'ergastolo

È stata pubblicata, nella Gazzetta Ufficiale n. 93 del 19 aprile 2019, la Legge n. 33 del 12 aprile 2019 in tema di: "inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell'ergastolo".
La nuova normativa modifica gli artt. 438,441 bis, 442 e 449 del c.p.p., stabilendo che non è più ammesso il giudizio abbreviato per i reati puniti con la pena dell'ergastolo.
Invero, prima dell'intervento del legislatore, il codice di procedura penale prevedeva la possibilità per l'imputato di poter scegliere il rito abbreviato anche per i delitti puniti con la pena dell'ergastolo che veniva sostituita con quella della pena ad anni 30 di reclusione.

n° 1594 - lunedì 6 maggio 2019
vai alla fonte Altalex
tag Novità normative | Codice procedura penale | Legge



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0