ARGeNtWEB

Flash-Jus

Riscossione, stop alle brutte...sorprese

La riscossione forzata senza notificare un avviso di mora o un'ingiunzione, eseguita basandosi esclusivamente sulla cartella di pagamento consegnata al cittadino un anno prima, è nulla. È quanto affermato dalla Cassazione che, con la sentenza n. 12237 del 9/5/2019, ha riconosciuto come nulli gli atti compiuti dal Fisco in danno del contribuente. Nel caso di specie, l'esattore aveva proceduto ad iscrizione di ipoteca preceduta da una sola cartella di pagamento risalente a un anno prima, senza notificare un avviso di mora o un'ingiunzione.

n° 1596 - lunedì 13 maggio 2019
vai alla fonte Corte di Cassazione
tag Corte di Cassazione | Fisco | Riscossione | Nullità



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0