ARGeNtWEB

Flash-Jus

Bello di papà, quanto mi costi!

Anche nell'ipotesi di collocamento del minore presso il padre, nel caso in cui la ex-moglie abbia ottenuto un titolo esecutivo per ottenere dall'ex marito gli arretrati per il mantenimento del figlio, permane l'obbligo di corrispondere l'assegno per il mantenimento di quest'ultimo. Infatti, solo il procedimento di modifica delle condizioni di divorzio può modificare la misura dell'assegno o disporne la revoca. Infatti, la sentenza del Tribunale dei Minori, con cui si va a collocare il minore, non ha il potere di modificare in automatico quanto disposto dal giudice a titolo di contributo al mantenimento. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 17689/2019.

n° 1629 - lunedì 15 luglio 2019
vai alla fonte Altalex
tag Corte di Cassazione | Divorzio | Assegno divorzile | Coniugi | Separazione | Figli | Diritto di famiglia | Assegno di mantenimento



© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0