ARGeNtWEB

Flash-Jus

Garante: "Stop alla gogna mediatica"

Il Garante Privacy, ancora una volta, ha richiamato l'esigenza di prestare la massima attenzione nel bilanciare il diritto di cronaca e la tutela dei dati personali. L'Autorità si è espressa in relazione ad un recente fatto di cronaca, ribadendo che "il giornalista deve comunque attenersi a quanto stabilito dalla specifica normativa vigente in materia", e che devono essere sempre rispettati i principi deontologici relative al trattamento di dati personali nell'esercizio dell'attività giornalistica e l'art. 114, del Codice di procedura penale, che vieta "la pubblicazione dell'immagine di persona privata della libertà personale ripresa mentre la stessa si trova sottoposta all'uso di manette ai polsi ovvero ad altro mezzo di coercizione fisica, salvo che la persona vi consenta".

n° 1639 - giovedì 24 ottobre 2019
vai alla fonte Garante Privacy
tag Privacy | Dati personali | Garante privacy | Diritto di cronaca | Codice penale



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0