ARGeNtWEB

Flash-Jus

Processo penale "a distanza": il Garante chiede chiarimenti

Con una lettera del 17 aprile 2020 indirizzata al Ministro della Giustizia, On. Alfonso Bonafede, il Garante privacy ha chiesto chiarimenti in merito alla procedura adottata dal Ministero per la celebrazione da remoto delle udienze penali in forza di quanto disposto dai D.L. 11 e 18 del 2020. Invero, il Garante è stato "allertato" dall'Unione Camere penali che ha espresso perplessità sulle modalità di trattamento dei dati raccolti dalla piattaforma Microsoft Teams. Il Garante ha fatto proprie tutte le richieste dell'UCP inviandole al Ministro per gli opportuni chiarimenti.

n° 1687 - giovedì 16 aprile 2020
vai alla fonte Garante Privacy
tag Privacy | Trattamento dati | Garante privacy | Processo penale



© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0